RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO 2019

Dal 2012 è l’appuntamento musicale live e gratuito più atteso dell’anno: RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO torna quest’anno a Milano e Palermo; l’evento organizzato da Radio Italia si terrà infatti in Piazza Duomolunedì 27 Maggio, con orario d’inizio fissato alle 19.30 circa, e al Foro Italicosabato 29 Giugno.

L’evento, come sempre gratuito e realizzato grazie alla collaborazione con il Comune di Milano, si svolgerà nella splendida cornice di Piazza del Duomo e sarà presentato da Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu che, da sette anni, accolgono i protagonisti sul palco con simpatia e professionalità, riservando per ognuno di loro un momento dedicato di intrattenimento. Nel backstage, lo speaker Marco Maccarini incontrerà i protagonisti della kermesse; alla speaker Manola Moslehi il compito di raccogliere le emozioni del pubblico.

L’ottava edizione di RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO vedrà esibirsi sul palco di Milano, accompagnati dalla Mediterranean Orchestra diretta dal Maestro Bruno Santori: Amoroso, Bertè, Gabbani, Guè Pequeno, Mengoni, Ermal Meta, SferaEbbasta, Tiromancino, Ultimo e per Radio Italia World Sting, uno degli artisti più distintivi e influenti al mondo come dimostra la sua lunga carriera riassunta nell’album che uscirà il 24 maggio “My songs”.

Ecco gli artisti che si esibiranno il 27 maggio in Piazza Duomo a Milano per RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO 2019, che poi arriverà con un altro cast al Foro Italico di Palermo il 29 giugno: Alessandra Amoroso, Loredana Bertè, Francesco Gabbani, Guè Pequeno, Marco Mengoni, Ermal Meta, Sfera Ebbasta, Tiromancino, Ultimo e per Radio Italia World Sting.

Presentano Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu, suona la Mediterranean Orchestradiretta dal Maestro Bruno Santori. Ecco la conferenza stampa di oggi, con ospiti Ermal Meta e Guè Pequeno e con un annuncio speciale che riguarda un terzo evento a Malta.

Grazie alla condivisione su tutti i mezzi del gruppo Radio Italia, RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO sarà occasione di intrattenimento non solo per chi sarà presente in piazza, ma anche per tutti gli appassionati della musica in Italia e nel mondo. L’evento sarà infatti trasmesso in diretta su Radio Italia, Radio Italia Tv (canale 70 DTT, canale 725 SKY, canale 35 TivùSat, solo in Svizzera Video Italia HD) e in streaming audio/video su radioitalia.it. Vivrà sulle App gratuite “iRadioItalia” per iPhone, iPad, Android, Windows Phone, Windows 10 e su tutti i dispositivi Echo, lo smart speaker di Amazon.

Sarà trasmesso in contemporanea su REAL TIME (canale 31), il canale dedicato all’intrattenimento femminile di Discovery Italia, sul NOVE, il canale generalista del gruppo, e in streaming sul servizio OTT gratuito Dplay (dplay.com). RADIO ITALIA LIVE – IL CONCERTO 2019 sarà come sempre un’edizione 100% social: l’evento vivrà in tempo reale sulle pagine social ufficiali di Radio Italia e di Real Time, Facebook, Twitter e Instagram, con l’hashtag ufficiale #rilive.

Questa voce è stata pubblicata il 18 aprile 2019, in Uncategorized.

“SOSPESO” – DAL 14 APRILE SU TUTTE LE PIATTAFORME DIGITALI Il ricavato sarà impegnato per la realizzazio ne di un’installazione permanente nella zona del ponte Morandi

Il sentimento di un autore genovese nato e cresciuto nei pressi del ponte crollato, è lo scatto dell’ultima foto attraverso gli occhi dell’amore, è la voglia di non rassegnarsi al dolore. SOSPESO emoziona e diventa un progetto per lasciare un segno ed aiutare la città a rialzarsi e a non dimenticare.

SOSPESO è il progetto che nasce da un brano scritto da Francesco Ciccotti nei momenti successivi al crollo del ponte Morandi. Sulla scia delle emozioni suscitate dalla storia della famiglia del piccolo Samuele precipitato dal viadotto con mamma e papà mentre stava andando in vacanza, l’autore, cresciuto nei pressi del ponte, ha tradotto in parole e musica la storia di un amore estremo, di una tragedia assurda, di una città ferita che si rialza. SOSPESO, progetto condiviso con Regione Liguria e Comune di Genova, diventa così la volontà di lasciare un segnale indelebile che ricordi per sempre quanto accaduto il 14 agosto 2018. L’intero ricavato del brano, scaricabile a partire dal 14 aprile su tutte le piattaforme digitali, sarà infatti destinato attraverso il conto predisposto appositamente dal Comune di Genova, come da volontà espressa dai parenti delle vittime, alla realizzazione di un’installazione permanente nella zona del ponte in ricordo di chi non c’è più.
Il sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione del ponte Marco Bucci si è espresso così sul progetto: “Questo brano riesce a rappresentare tutto ciò che abbiamo vissuto durante l’emergenza di ponte Morandi. C’è la città con i quartieri limitrofi al viadotto e le sensazioni delle persone. C’è la disperazione vissuta da chi, in quegli attimi, è volato nel vuoto lasciando vita, sogni e speranze. Una canzone che fa riflettere, emozionare e pensare. Una riflessione autentica che fa sentire ancora di più a tutti noi amministratori la responsabilità di ciò che stiamo facendo per superare questo momento” che andranno al monumento in ricordo delle vittime, visto che la canzone parte da una storia di una famiglia delle vittime, per toccare tutte le altre corde: dal dolore alla ripartenza".

Questa voce è stata pubblicata il 16 aprile 2019, in Uncategorized.

PARMIGIANO REGGIANO: FATTURATO RECORD, VOLA L’EXPORT

Il Parmigiano Reggiano si conferma il primo prodotto Dop con un giro di affari di 1,4 miliardi alla produzione e 2,4 miliardi di euro al consumo, una quota export che supera il 40% (+5,5% crescita a volume rispetto al 2017) e 3,7 milioni di forme prodotte (+1,35% vs 2017)

Si è tenuta ieri a Milano – presso la Borsa – la presentazione dei dati economici del comparto Parmigiano Reggiano. Hanno partecipato il Presidente del Consorzio Nicola Bertinelli, il vice Presidente Guglielmo Garagnani e il direttore della Fondazione Qualitiva, Mauro Rosati.

Il 2018 è stato un anno record per la produzione della DOP che cresce complessivamente dell’1,35% rispetto all’anno precedente. I 3,7 milioni di forme (circa 148 mila tonnellate) prodotte nel 2018 rappresentano il livello più elevato nella storia del Parmigiano Reggiano. Il Parmigiano Reggiano rappresenta, non solo il primo marchio Dop al mondo per influenza, ma anche il primo prodotto food DOP/IGP per valore alla produzione. Un giro d’affari al consumo pari a 2,4 miliardi di euro per la denominazione di origine protetta che si proietta sempre più verso l’estero: una valvola di sfogo per una produzione in continua espansione che ha bisogno di nuovi spazi di mercato. Negli ultimi due anni, la produzione è infatti aumentata da 3,47 milioni di forme a 3,7 milioni di forme, registrando una crescita pari al 6,6%.

Il Parmigiano Reggiano sta vivendo un momento felice anche per quanto riguarda le quotazioni. Se nel 2016 il costo al kg era pari a 8,60 euro, nel 2018 la quotazione media annua si è attestata ai 10 euro con un incremento del 16,3% (prezzo medio alla produzione Parmigiano Reggiano 12 mesi da caseificio produttore, fonte: bollettini Borsa Comprensoriale Parma). L’Italia rappresenta oggi il 60% del mercato, contro una quota export del 40% (+5,5% di crescita a volume rispetto all’anno precedente). La Francia è il primo mercato (11.333 tonnellate), seguito da USA (10.439 tonnellate), Germania (9.471 tonnellate), Regno Unito (6.940 tonnellate) e Canada (3.030 tonnellate). Se Francia e Regno Unito crescono (rispettivamente +12,6% , +2,2%) la Germania frena (-4,4%) a causa della concorrenza dei prodotti similari. Al contrario, cresce il Canada (+17,7%) che, grazie agli accordi CETA, conferma le previste opportunità di sviluppo.

La conferenza stampa è stata l’occasione per presentare i dati di mercato, ma anche per una riflessione sulle azioni che il Consorzio intraprenderà per guidarne la crescita. La sfida è quella di collocare il prodotto a un prezzo remunerativo: nel 2019 si prevede infatti un ulteriore incremento della produzione che porterà il numero delle forme a superare quota 3,75 milioni.

Per fare crescere la domanda, il bilancio preventivo del Consorzio ha previsto un investimento in comunicazione pari a oltre 24 milioni di euro destinati a sviluppare le vendite in Italia e all’estero: 1,5 milioni in più rispetto all’anno precedente.

“Il mercato estero diventa sempre più importante – prosegue Bertinelli – nel 2018 abbiamo infatti superato la quota record del 40%, uno sviluppo incredibile se pensiamo che solo cinque anni la quota era pari al 34%. I mercati più importanti sono Francia, Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Canada. Il Consorzio sta investendo un budget significativo (oltre 24 milioni di euro) per promuovere la Dop in Italia e all’estero, con alcuni focus specifici su nuove aree vocate al consumo del nostro formaggio, ad esempio gli Emirati Arabi, nei quali abbiamo lanciato una campagna di comunicazione per raccontare al consumatore quali sono le differenze tra il ‘vero’ Parmigiano Reggiano e il fake Parmesan”.

“I dati economici presentati oggi – commenta Mauro Rosati direttore generale della Fondazione Qualivita – sono il frutto anche delle azioni di marketing intraprese negli ultimi anni dal Consorzio di tutela del Parmigiano Reggiano e dimostrano come in un mercato globale, sempre più aperto, non sia più sufficiente produrre ottimo cibo, ma è anche necessario comunicare in modo efficace soprattutto nei nuovi canali digitali dove il valore della denominazione associato ai brand aziendali rappresenta il vero valore aggiunto”

La conferenza stampa ha rappresentato anche l’occasione per comunicare la nuova policy del Consorzio sul Parmigiano Reggiano come ingrediente caratterizzante in prodotti alimentari composti, elaborati o trasformati. Il numero delle aziende agroalimentari che chiede di utilizzare il Parmigiano Reggiano come ingrediente sta crescendo velocemente ad indicare il fatto che l’uso del nome della Dop nell’etichetattura di prodotti trasformati fornisce un valore aggiunto al prodotto. Per questo motivo, il Consorzio ha aggiornato la gestione di questo settore, da un lato prevedendo criteri precisi per assicurare la distintività delle ricette, controlli puntuali e stringenti sulle lavorazioni, e dall’altro introducendo la possibilità di utilizzare nei pack il nuovo marchio Parmigiano Reggiano. Anche in questo caso una nuova importante opportunità per il trade, il foodservice, l’industria alimentare oltre che per la filiera di produzione del formaggio Dop che avrà a disposizione nuovi spazi di mercato.

Questa voce è stata pubblicata il 16 aprile 2019, in Uncategorized.

10 ANNI DI ROYAL BURLESQUE REVUE 12 APRILE 2019 Solo il meglio della scena Burlesque internazionale!

Ideato da Virgil Riccomi e Ivan Losi, membri fondatori della Voodoo De Luxe, il Royal Burlesque Revue nasce nel Febbraio 2009 nel famoso Apollo Dancing di Milano.
Fino ad oggi, il palco del Royal Burlesque Revue ha accolto più di 130 artisti di tutto il mondo, stars prestigiose della community Burlesque, ma anche professionisti provenienti da altri rami artistici, side show, ballerine di Charleston, cabarettiste e Lindy Hoppers.
Durante gli spettacoli, l’aspetto musicale è sempre stato di prima scelta: nel tempo si sono succeduti i migliori dj del settore Vintage Retrò.
Al centro delle serate c’è il pubblico: negli anni il dress code ha rappresentato un punto di forza ineguagliabile e difficilmente raggiungibile altrove. Ciò ha permesso di far conoscere l’evento in tutto il mondo, rendendo Milano una delle capitali più importanti per l’intrattenimento Retro, Vintage e Burlesque.
MILANO
FASHION CLUB – via Quaranta 40

Questa voce è stata pubblicata il 10 aprile 2019, in Uncategorized.

EUSTACHI ORA MILANO DESIGN WEEK 2019

MILAN DESIGN WEEK 2019
EUSTACHIORA_ VINO E DESIGN
II EDIZIONE

VINO e DESIGN incontrano I 5 SENSI

“Un bel design è bello da vedere, certo. Ma perché non dovrebbe anche essere bello da toccare, avere un buon profumo o un bel suono?” – Jinsop Lee, designer Il Fuorisalone di quest’anno sarà un viaggio sensoriale nel mondo del design e del vino: un percorso, in cui scopriremo come i nostri sensi si intrecciano e influenzano il mondo del vino e del design, dando vita a progetti che – in ogni tappa – ci permetteranno di scoprire, stimolare e soddisfare i nostri sensi. Quest’anno la sfida lanciata ai designer era quindi quella di sviluppare un prodotto, dare forma alle idee, e realizzare un progetto che esaltasse ed esasperasse uno dei cinque sensi:Gusto, Olfatto, Vista, Tatto e Udito. DESIGN @ VINERIA STRADELLA ISABELLA LOVERO @ BUBU JOE VELLUTO @ CONSORZIO STOPPANI GIANMARIA SFORZA+VERONICA LENZA @ SAPORI SOLARIMARIAVERA CHIARI @ L’ORTO DI BRERA MARCO BARAZZUOLI @ POLPETTA

Tour accompagnato da una selezione di ottimi vini offerti dalla Tenuta Baron (https://www.tenutabaron.it/ )Risultati immagini per TENUTA BARONRisultati immagini per TENUTA BARON

e ci è piaciuta molto questa magnifica bottiglia “floreale”,divertente, giovane, unica…e anche il suo vino…

BUCHET JOE VELLUTO DESIGN | BIANCO SPUMANTE BRUT

Questa voce è stata pubblicata il 8 aprile 2019, in Uncategorized.

Where Art Meets Design A cura di Paratissima Art Fair Milano

Opere di Alessio Palma
Opening 9 Aprile 2019 h. 15.00

9 – 14 Aprile 2019 Paratissima Art Fair Milano presso Fabbrica del Vapore, Via Giulio Cesare Procaccini 4, Milano

Orari mostra:

mar 15.00-20.00

mer 10.00-20.00

gio 10.00-20.00

ven 10.00-20.00

sab 10.00-24.00

dom 10.00-20.00

Un linguaggio in costante ricerca tra materia, artigianalità e design lega le opere di Alessio Palma presentate per Where Art Meets Design, una delle mostre curate dalla Direzione artistica di Paratissima Art Fair Milano. L’inizio della sua ricerca artistica coincide con gli anni dell’Accademia di Belle Arti di Roma, dove si laurea come scultore nel 2004. Un continuum di sperimentazione che lo porta ad approdare alla trasparenza delle resine, da cui fu fin da subito conquistato, per le molteplici possibilità costruttive di questo materiale, che corrispondono poi ad infinite possibilità di linguaggio.

Resine, riflessi ed opalescenze che nascondono – o svelano – immagini, sono il fil rouge che lega la serie Hop Lamps, lampade, dove la luce non si identifica con il reale, ma è piuttosto una luminosità di tipo interiore, che immortala sulla resina ed il tessuto un’immagine colta dal vero dopo la rielaborazione interiore.

Di carattere decisamente Pop, è la scultura 50 Special, dove l’artista ha interpretato secondo i propri canoni espressivi ed in chiave personale, il rapporto intercorso negli anni con l’icona della creatività e design “Made in Italy” su due ruote.

Ingresso libero

Per info e contatti: +39 347 5406846 | +39 3207713724 |www.alessiopalma.it| arianna.romano@hotmail.it alessio.palma@gmail.com

Questa voce è stata pubblicata il 5 aprile 2019, in Uncategorized.