NOVITÀ INNOXA: GEL CONTORNO OCCHI UOMO E CONTORNO OCCHI AUTENTICA

presenta due nuovi trattamenti SOS ideali per preservare la bellezza dello sguardo maschile e femminile. Sono due eccezionali prodotti per il contorno occhi, adatti per un utilizzo quotidiano: Gel Contorno Occhi UOMO e Contorno Occhi AUTENTICA.
UOMO Gel Contorno Occhi attenua occhiaie e borse. E’ un trattamento con cinque principi attivi, sinergici e di testata efficacia, che rinforzano la pelle giorno dopo giorno. Minimizza le rughe d’espressione, potenzia il tono e l’elasticità dei tessuti palpebrali. Valido nutriente, agisce e risolve nel tempo le occhiaie, borse e segni di stanchezza per effetto di un Tetrapeptide di ultima generazione, donando al contorno occhi un aspetto più fresco, disteso e compatto.

Come e quando si usa? Mattino e sera, o se necessario, anche durante il giorno. Applicare una piccola quantità e picchiettare delicatamente su tutto il viso.

Risultato: dona un aspetto fresco, disteso, compatto agendo sui segni di stanchezza e minimizzando le rughe d’espressione.

Prezzo di UOMO Gel Contorno Occhi di INNOXA: € 30,00 il flacone da 30 ml.

AUTENTICA Contorno Occhi è un trattamento siero con azione anti radicale e destressante. Combatte rughe, borse, occhiaie e ridensifica il sottocutaneo. Un prodotto di grande efficacia, adatto ad ogni tipo di pelle, anche la più sensibile. Da utilizzare in ogni periodo dell’anno.

Come e quando si usa? Sempre mattina e sera. La pelle in questo punto è più sottile e delicata rispetto al resto del viso. Applicare una piccola quantità nella zona perioculare e picchiettare delicatamente fino a completo assorbimento.

Risultato: contrasta il rilassamento delle palpebre, ridona turgore e riduce visibilmente le rughe.

Prezzo di AUTENTICA Contorno Occhi di INNOXA: € 52,00 il flacone 30 ml.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 15 gennaio 2019, in Uncategorized.

GUIDA INGRUPPO: IN ARRIVO LA SECONDA EDIZIONE

Arriva il prossimo 14 febbraio la seconda edizione della Guida InGruppo, che raccoglie il meglio dei ristoranti lombardi; quest’anno accoglie tre nuove entrate: Il Ristorante Trussardi Alla Scala e Sadler a Milano e Cucina Cereda a Ponte San Pietro (BG).
L’iniziativa InGruppo partirà il 15 gennaio fino al 30 aprile 2019 con la formula che prevede la possibilità di consumare menu completi (almeno un antipasto, un primo, un secondo, un dolce) comprensivi di vino, bevande e caffè, al prezzo prestabilito di 60€ a persona (ad esclusione dei ristoranti A’ Anteprima, Da Vittorio, Enrico Bartolini Mudec, Sadler per un menu di 120€ a persona) con prenotazione obbligatoria.
A presentare la guida Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia.

I dati di partecipazione all’iniziativa sono chiari e in continua ascesa:
I° edizione – gennaio 2013: 15 ristoranti, tutti a Bergamo e provincia; circa 10mila menu InGruppo serviti tra il 15 gennaio e il 30 aprile.
V° edizione – gennaio 2017: 19 ristoranti, 16 a Bergamo e provincia; uno in provincia di Lecco; uno in provincia di Monza Brianza; 1 a Milano; circa 15mila menu InGruppo serviti tra il 15 gennaio e il 20 aprile.
VII° edizione – gennaio 2019: 21 ristoranti; 17 a Bergamo; 1 in provincia di Monza Brianza; 3 a Milano; previsti 20mila menu InGruppo serviti tra il 15 gennaio e il 30 aprile.

InGruppo nasce per valorizzare il moderno ristorante, per avvicinare anche la clientela più giovane o non avvezza alle delizie dell’alta cucina, facendole scoprire l’eccellenza a tavola ed educandola a pasti sublimi. Gli ingredienti di InGruppo: le proposte culinarie dei ristoratori studiate ad hoc, la certezza di vivere un’esperienza unica, spesso oggetto di regali speciali, e la serenità data da un prezzo garantito.
Dal prossimo 15 gennaio presso tutti i ristoranti della guida InGruppo e all’aereoporto di Orio al Serio sarà disponibile la seconda edizione del prestigioso volume che riunisce il meglio della ristorazione lombarda che comprende le province di Bergamo, Milano e Monza Brianza, una tiratura di 15.000 copie.

La guida InGruppo racconta le particolarità dei ristoranti aderenti, mettendo sotto i riflettori l’unicità e la personalità delle varie forme di ospitalità, della personalità e della cucina degli chef, nonché dell’eleganza delle location e del servizio di sala, partendo dal bergamasco per viaggiare poi in tutte le province lombarde. Ogni ristorante è corredato da una ricetta che lo contraddistingue, accompagnata dalle vivide immagini del fotografo Paolo Picciotto.

L’introduzione, curata dal giornalista e critico enogastronomico Elio Ghisalberti, profondo conoscitore del territorio, inizia con una sentita intervista a Giuliano Pellegrini, patron del ristorante Lio Pellegrini di Bergamo, promotore dell’iniziativa e poi alle new entry ovvero Claudio Sadler del ristorante omonimo, Roberto Conti de Il Ristorante Trussardi Alla Scala e Giuseppe Cereda di Cucina Cereda.

Non si tratta della prima guida realizzata dall’editore Mediavalue, specializzato nel mondo del food&beverage, già editore dal 1998 della guida Le Soste, la prestigiosa associazione che promuove i migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro Paese e nel Mondo.

Questa voce è stata pubblicata il 15 gennaio 2019, in Uncategorized.

QUEEN LEAR…un dramma musicale en travesti ispirato a Re Lear di Shakespeare

Queen Lear | Nina's Drag Queens | Teatro CarcanoNel solco della tradizione shakespeariana, è uno spettacolo popolare e alto al tempo stesso, che prende forza dalle contaminazioni tra i generi: la musica classica dialoga con composizioni musicali originali, pop e elettroniche; i versi si trasformano in poesie, rap, melologhi e canzoni. La maschera eclettica ed eccessiva della drag queen, caratteristica della compagnia, è la chiave perfetta per una declinazione contemporanea del fool shakespeariano.

Personaggio centrale della storia, Lea Rossi, emigrata durante gli anni ’70 nel Regno Unito, dove ha aperto un negozio di giocattoli la cui insegna recita “Lea R.”. Il tempo è passato e per l’anziana signora è giunto il momento di chiudere l’attività. Alle prese con il decadimento fisico e la senilità, si scontra con le tre figlie e la fedele amica Kent, che cercano di prendersi cura di lei.

La tragedia shakespeariana viene calata in una realtà contemporanea, dove i castelli sono monolocali e le brughiere ospizi, dove la pazzia è demenza senile e le guerre si combattono a colpi di citazioni pop. QUEEN LEAR raccoglie temi importanti e scomodi del nostro tempo, come la vecchiaia, l’integrazione, la malattia e la morte, uniti al racconto di un dramma famigliare che riflette quello della nostra società disgregata.

La compagnia Nina’s Drag Queens è composta da attori e danzatori che hanno trovato nel personaggio drag queen la propria chiave espressiva. Nasce nel 2007 a Milano presso il Teatro Ringhiera da un’idea di Fabio Chiesa e sviluppa la propria poetica sotto la direzione artistica di Francesco Micheli. Partendo dal genere della rivista e dell’happening performativo, le Nina’s Drag Queens sono approdate sempre più a uno specifico teatrale, rivisitando i grandi classici (Čechov, John Gay, Jean Cocteau).

Il loro teatro, fatto di canzoni, coreografie, citazioni, attinge dalla cultura pop, dal cinema e dall’opera lirica. È una forma di teatro che manipola e sviluppa materiali esistenti, superando la divisione tra generi artistici. La poetica delle Nina’s, che da sempre creano coralmente i loro spettacoli, assomiglia a quella del clown: indossano un costume, una maschera di trucco, toccano la comicità, spesso rischiano il ridicolo. Ma, come accade per la vera clownerie, non si tratta solo di questo: una Drag Queen deve poter far ridere, ma anche emozionare, turbare, e perché no, commuovere.Risultati immagini per QUEEN LEAR

Questa voce è stata pubblicata il 11 gennaio 2019, in Uncategorized.

“IO SONO MIA” – IL FILM SU MIA MARTINI

Risultati immagini per PRESENTATO IL FILM SU MIA MARTINI IO SONO MIA

Dopo il grande successo cinematografico di

Fabrizio De André. Principe Libero

RAI FICTION

presenta

IL FILM SU MIA MARTINI

IN ANTEPRIMA ESCLUSIVA AL CINEMA

“IO SONO MIA”

Viene presentato in anteprima sul Grande Schermo

solo il 14, 15, 16 gennaio

il biopic su un’artista unica dalla voce inimitabile

con Serena Rossi diretta da Riccardo Donna

a febbraio in onda su Rai1 e on line su RaiPlay

Una produzione Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction

Regiadi Riccardo Donna

Prodotto da Luca Barbareschi

Distribuzione Nexo Digital

Kit fotografico: https://we.tl/t-L40YWmcpBY

Trailer: https://youtu.be/7VJlVRi4BVY

Risultati immagini per PRESENTATO IL FILM SU MIA MARTINI IO SONO MIA

Ci sono artisti che, come pochi, hanno saputo esprimere lo spirito del proprio tempo e, anzi, persino anticiparne il corso. Tra questi c’è Mia Martini. Un’artista dalla voce unica, con un’esperienza umana scandita da grandi successi e un privato denso di emozioni, sempre in bilico tra crisi esistenziali e traguardi professionali.
Una personalità sincera e autentica, che ha saputo tenere testa a pregiudizi emarginanti, che non ha voluto scendere a compromessi, pagando a duro prezzo le proprie scelte artistiche e personali. Ora la sua storia e il racconto del pregiudizio che ha deviato il corso della sua vita arrivano in anteprima al cinema solo per tre giorni per un evento unico dedicato a tutti coloro che hanno amato la sua voce.

Prodotto da Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction, Io sono Mia, diretto daRiccardo Donna,scritto da Monica Rametta einterpretato da Serena Rossi,arriverà nelle sale italiane solo per tre giorni, il 14, 15 e 16 gennaio,distribuito da Nexo Digital (elenco sale a breve su www.nexodigital.it), per andare poi in onda a febbraio su Rai1 e on line su RaiPlay.Risultati immagini per PRESENTATO IL FILM SU MIA MARTINI IO SONO MIA

Interpretato da Serena Rossi (nel ruolo di Mia Martini), Io sono Mia si apre a Sanremo, nel 1989, quando un’esile figura femminile percorre i corridoi che portano al palco del teatro Ariston. È Mia Martini al suo rientro sulle scene dopo anni di abbandono: “Sai la gente è strana prima si odia poi si ama” è la prima strofa della sua nuova canzone, della sua nuova vita. Mimì, in una serrata intervista con Sandra (Lucia Mascino), una giornalista che in realtà a Sanremo vorrebbe incontrare Ray Charles e che considera Mia Martini solo un ripiego, ripercorre la sua vita: gli inizi difficili da bohémienne; il rapporto complesso col padre che, pur amandola, la ostacola fino a farle male; una storia d’amore contrastata che la travolge segnando il suo destino sentimentale; il marchio infamante che le si attacca addosso come la peste condizionando la sua carriera con alti e bassi vertiginosi; il buio, fino alla nuova dimensione di vita più pacificata. Io sono Mia è la storia di un’artista unica dalla voce inimitabile; la storia di una donna appassionata che ha amato fino in fondo con ogni fibra del suo essere.

IO SONO MIA è prodotto da Eliseo Fiction in collaborazione con Rai Fiction. Regia di Riccardo Donna,con Serena Rossi, Maurizio Lastrico, Lucia Mascino, Dajana Roncione, Antonio Gerardi, Nina Torresi, Daniele Mariani, Francesca Turrini, Fabrizio Coniglio, Gioia Spaziani, Duccio Camerini, Simone Gandolfo, Corrado Invernizzi e Edoardo Pesce. Sarà nei cinema italiani solo il 14, 15, 16 gennaiodistribuito da Nexo Digital con i media partner Radio Deejay, Mymovies.it, Rockol.it e Onstage. In arrivo a febbraio su Rai1 e RaiPlay. Risultati immagini per PRESENTATO IL FILM SU MIA MARTINI IO SONO MIA

Questa voce è stata pubblicata il 11 gennaio 2019, in Uncategorized.

Presentato il manifesto d’autore del Carnevale di Viareggio 2019 firmato da Graziella Marchi

Risultati immagini per PRESENTATO IERI IL CARNEVALE DI VIAREGGIO
Ecco il manifesto d’autore firmato dall’artista Graziella Marchi per il Carnevale di Viareggio 2019. Un’opera d’arte speciale che arricchisce la collezione di tributi delle più importanti firme contemporanee alla storia, alla tradizione e alla cultura del Carnevale di Viareggio. Nel manifesto quel “realismo immaginario”, che caratterizza la produzione di Graziella Marchi, sprigiona la sua forza e coinvolge l’osservatore nel mezzo un gioco di forza e velocità tra le onde e la grande vela in evoluzione, come nelle grandi regate.

Andrà alla étoile della danza Carla Fracci il premio Ondina del Carnevale di Viareggio 2019, intitolato alla maschera femminile simbolo della manifestazione e rappresenta il riconoscimento della città a donne straordinarie.

La Fracci sarà ospite d’onore della cerimonia di inaugurazione del Carnevale, che precede la prima sfilata dei carri allegorici, il 9 febbraio.L’edizione 2019 del Carnevale di Viareggio è dedicata alla donna. Nell’occasione, a Milano è stato presentato anche il manifesto d’autore del Carnevale realizzato dall’artista Graziella Marchi, che va ad arricchire la collezione di opere d’arte contemporanea, patrimonio del Carnevale di Viareggio. Saranno cinque le sfilate dei grandi carri allegorici del Carnevale di Viareggio 2019: sabato 9, domenica 17, e sabato 23 febbraio, e domenica 3 e martedì 5 marzo.

Risultati immagini per PRESENTATO IERI IL CARNEVALE DI VIAREGGIO

Questa voce è stata pubblicata il 11 gennaio 2019, in Uncategorized.

IL PADRE ALESSANDRO HABER LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE DI FLORIAN ZELLER E CON PAOLO GIOVANNUCCI CON DANIELA SCARLATTI ILARIA GIANATIEMPO, RICCARDO FLORIS

Risultati immagini per il padre teatro manzoniE’ la storia di un uomo che mostra i primi segni di una malattia che potrebbe far pensare al morbo di Alzheimer. La figlia Anna, preoccupata per il suo benessere e la sua sicurezza, gli propone di stabilirsi nel grande appartamento che condivide con il marito. Ma le cose non vanno del tutto come previsto: l’uomo si rivela essere un personaggio fantastico, colorato, che non è affatto deciso a rinunciare alla sua indipendenza. La sapiente penna di Florian Zeller riesce a descrivere una situazione che, seppur tragica, viene affrontata con leggerezza e con amara e pungente ironia, portandoci con delicatezza e intelligenza a vivere empaticamente lo spaesamento del protagonista e delle contraddizioni in cui incappa. Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere ci condurranno in profondità con grande emozione in questo percorso dolorosamente poetico, diretti dall’esperienza di Piero Maccarinelli.

DAL 10 GENNAIO 2019 AL 27 GENNAIO 2019

Questa voce è stata pubblicata il 10 gennaio 2019, in Uncategorized.

La Famiglia Addams

Risultati immagini per ADDAMS TEATRO NUOVO
Al Teatro Nuovo di Milano torna La Famiglia Addams. I personaggi creati da Charles Addams negli anni Trenta prendono vita sul palco del Teatro di Piazza San Babila dall’11 al 13 gennaio 2019. A vestire i panni del capofamiglia è Gabriele Cirilli che interpreta Gomez, mentre Pamela Lacerenza è la gelida moglie Morticia. Rosy Messina e Alfredo Simeone vestono i panni rispettivamente di Mercoledì e Puglsley, i due figli. Completano il cast Umberto Noto (zio Fester), Claudia Campolongo (La nonna), Filippo Musenga (Lurch), Andrea Carli (Mal Beineke), Mary La Targia (Alice Beineke) e Giuseppe Orsillo (Lucas Beineke).
A firmare la regia è Claudio Insegno reduce dal successo di altre produzioni targate Teatro Nuovo come Spamalot e Hairspray e l’ultimo Kinky Boots. I Musical hanno conquistato nelle loro rispettive tournée, pubblico e critica. Mentre coreografie e musiche sono firmate rispettivamente da Valeriano Longoni e dal M° Angelo Racz. Musica e liriche sono di Andrew Lippa, il Libretto Marshall Brickman e Rick Elice.Risultati immagini per ADDAMS TEATRO NUOVO

Racconta una storia originale, che in realtà è l’incubo di ogni padre. In un’enorme e fatiscente villa di stile vittoriano, decisamente sinistra, vive una ricchissima famiglia. La Famiglia Addams, appunto. La primogenita Mercoledì, la principessa delle tenebre, è diventata una piccola donna e come spesso accade in adolescenza, si è innamorata di un giovane ragazzo, dolce, intelligente, cresciuto in un’ordinaria, famiglia rispettabile.

Spaventata dalla possibile reazione della madre, Mercoledì decide di confidarsi con il padre Gomez Addams che si vede costretto a fare una cosa che non ha mai fatto in vita sua: mantenere un segreto alla sua amatissima e fascinosissima moglie, Morticia. Tutto procede tranquillamente fino a quando improvvisamente qualcuno decide di imbastire una cena di gala per il fidanzato della giovane.

Questa voce è stata pubblicata il 9 gennaio 2019, in Uncategorized.