Archivi

Yamamay Viva l’Amore, Viva la Vita

18 maggio. Yamamay, con la riapertura dei propri punti vendita prevista in Italia per oggi e nei prossimi giorni in tutti gli altri paesi, incomincia a ripensare e ridisegnare il futuro e per farlo decide di ripartire dalla bellezza del nostro paese con un messaggio di positività: ‘VIVA L’AMORE, VIVA LA VITA!’. Cercando di spazzare via le immagini di questi mesi difficili, Yamamay ci regala così una prima partentesi estiva: la costa di Posillipo, il Bagno Sirena, una delle spiagge più rinomate e caratteristiche della costiera, ci riportano immediatamente alle atmosfere tipiche dell’estate italiana, a quei giorni spensierati di cui tutti tanto aneliamo il ritorno.

Scattate prima dell’emergenza sanitaria, le immagini richiamano la tipica giornata trascorsa in spiaggia tra sole, giochi d’acqua, letture, pranzi mediterranei e costumi colorati, per celebrare ancora una volta la voglia di sorridere insieme, di abbracciarci, di ritornare a viaggiare, perché tanta è la voglia di ritorno alla normalità. Un inno al nostro paese che adesso più che mai si veste di colori limpidi e puri, cieli liberi dall’inquinamento, mari, acque cristalline e pulite come non le avevamo mai viste, un invito quindi ad un ritorno più consapevole, al rispetto della natura di cui tutti in questi mesi abbiamo tanto sentito il bisogno e capito l’importanza.i abbiamo tanto sentito il bisogno e capito l’importanza.

Yamamay: Viva l’amore, viva la vita!Già prima della pandemia, per sensibilizzare il nostro pubblico e i nostri clienti, avevamo deciso di dedicare le nostre campagne estive al delicato rapporto tra uomo e natura, scegliendo come location per gli shooting fotografici quei luoghi in cui, più di altri, questo delicato equilibrio è venuto recentemente a mancare. Mai come ora questo tema risulta attuale perché, l’emergenza sanitaria ci ha fatto aprire gli occhi, facendoci capire come tutto sia interconnesso. Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus i livelli di smog si sono ridotti e le immagini satellitari hanno mostrato un calo significativo dell’inquinamento atmosferico anche in Italia, gli animali hanno ricominciato a popolare gli spazi urbani, un tempo esclusiva degli esseri umani: le lepri nei parchi a Milano, i delfini nella Laguna di Venezia, le anatre nella Fontana di Trevi e così via. Guardando oltre l’emergenza del momento, ricercatori e scienziati già avvertono che il successivo rilancio delle attività economiche rischia di far tornare tutto come prima in termini di inquinamento, se non si ha consapevolezza che occorre mettere in campo metodi innovativi e più rispettosi dell’ambiente. E’ quindi necessario che tutti si impegnino a vivere il futuro in un modo più rispettoso e armonico. Anche Yamamay continuerà il percorso, già iniziato da tempo, verso una moda più sostenibile: supportando la fondazione ‘One Ocean’ per la tutela degli oceani e ampliando l’offerta di prodotti realizzati con materiali provenienti dalla natura e con processi di produzione meno impattanti. Cotone organico, tessuti biodegradabili, tessuti naturali creati con le foglie di eucalipto, tessuti realizzati con la plastica riciclata…’ Gianluigi Cimmino, CEO di Pianoforte Holding

Yamamay – campagna social progetto balconi “Give me the Sun”

Anteprima immagine#givemethesunAnteprima immagine

LA CAMPAGNA SOCIAL SCATTATA SUI BALCONI D’ITALIA

Anteprima immagineYamamay, per comunicare la voglia di ricominciare e il desiderio di libertà che in questo momento è più forte che mai, riparte dai luoghi che sono stati uno dei simboli più forti del desiderio di rinascita, di socialità e riapertura al mondo durante questa quarantena forzata e cioè i balconi, le finestre e i terrazzi delle abitazioni di ciascuno di noi, che diventano questa volta il set fotografico di una campagna social autoprodotta. Protagonisti del progetto alcuni talents italiani che indossano i capi della collezione Yamamay primavera/estate 2020: look confortevoli e pose naturali per una campagna che rispecchia il comune sentire in isolamento: tanta voglia di sole, libertà e ritorno alla normalità. Completi lingerie, bikini e costumi, abbinati a trucco fai da te, capelli legati o avvolti nell’asciugamano, tazze di caffè, libri, riviste e piedi nudi. Le immagini sono state catturate dall’obiettivo dei ragazzi stessi con molta naturalezza: macchina fotografica e iPhone alla mano, i talents si sono messi in posa, scegliendo gli angoli più instagrammabili dei propri balconi, terrazzi e giardini, aiutati da compagni di quarantena o più semplicemente dall’autoscatto.Anteprima immagine«Il balcone e i terrazzi rappresentano in questi giorni più che mai una finestra sul mondo: quei pochi metri quadri di spazio all’aperto sono infatti diventati il nostro luogo sicuro, un posto che ci accomuna, il luogo in cui l’Italia canta e balla per esorcizzare la paura ma anche il simbolo della ripartenza e del ritorno alla normalità. Il divieto di uscire di casa per l’emergenza ha scatenato la creatività degli italiani e anche la nostra, dandoci l’idea per questo progetto: una campagna autoprodotta dai talents che hanno deciso di aderire. Abbiamo inviato a casa dei capi a modelli e talents che si sono fotografati autonomamente, senza set e senza fotografo, sui loro terrazzi, senza truccatore e parrucchiere. Anteprima immagineYamamay riparte così dal desiderio di raggi di sole, dai sorrisi che non ci abbandonano, perché la voglia di ricominciare è più forte che mai e, quando la quarantena finirà, con il giusto distanziamento, speriamo di poter riunire tutti i ragazzi e le ragazze in una grande terrazza». Gianluigi Cimmino, CEO di Pianoforte HoldingAnteprima immagine

Al progetto hanno partecipato: Elisa D’Ospina, Giulio Scarano e Michelle Sampaio, Clara Soccini, Simone Susinna, Giorgia Rossi, Veronica Alesci, Maria Vittoria Cassioli, Arianna Cavina, Alice Da Ros, Rossella Dattolo, Giulia Piscina, Chiara Sbardellati, Claudia Scuderi, Gemma Surgo e nei prossimi giorni se ne aggiungeranno altre.Anteprima immagine

La campagna ha preso il via sui canali social di Yamamay e sulle pagine Instagram dei talents lo scorso weekend.Anteprima immagine

Questa voce è stata pubblicata il 23 aprile 2020, in milano, moda.

V73 alla Milano Fashion Week 18-23 Febbraio 2020

La fondatrice e designer Elisabetta Armellin rilancia il brand V73 a Milano durante la Fashion Week. Penelope a Casa, una location accogliente, cool e molto prestigiosa fa da sfondo a un cocktail party esclusivo per la presentazione della nuova collezione A/I 2020-2021. savi_0166Borse iconiche racchiudono in sé l’identità del marchio che dalla collezione Primavera/Estate è distribuito dalla società Miriade, azienda famosa per distribuire brands di pelletteria in licenza o di proprietà.Visualizza immagine di origineA questo proposito Miriade è entrata a far parte della società di Elisabetta Armellin Royal Style. Velluto, animalier, lucertola effetto vernice, matelassè, ispirazioni provenienti dal mondo folk o dalla più classica tradizione: il leit motiv è sempre l’ironia. Il talento della stilista e la visione moderna che unisce i valori della tradizione artigianale con i più recenti progressi delle tecnologie moda hanno portato all’ascesa del brand.
Special guests della serata due donne speciali: Margareth Madè e Simona Molinari. Due figure differenti ma con in comune una grande determinazione e personalità.
“Ho provato subito molta simpatia per Elisabetta Armellin. Mi hanno colpito il suo coraggio e la sua storia. Mi piace la sua determinazione nel credere fermamente nel prodotto Made in Italy e nell’artigianalità del nostro paese, coniugata alle più recenti tecnologie. Sono felice di partecipare all’evento di V73 e di scoprire i leit motiv e i diversi materiali della nuova collezione.” (Margareth Madè)savi_0129
“Adoro le borse V73, i colori, i materiali, la cura del particolare. Sono borse con cui puoi sentirti donna e ragazza, elegante e casual, sofisticata e leggera allo stesso tempo.” (Simona Molinari)

CHIUDE MICAM 86 CHIUDE E CONFERMA LA LEADERSHIP NEL SETTORE CALZATURIERO

Ha chiuso a Fiera Milano (Rho) l’edizione numero 86 di MICAM, la manifestazione internazionale della calzatura più importante al mondo, con 45.424 visitatori, di cui 27.272 esteri (+4,3%) e 18.152 italiani (+1,6%). Numero di visitatori in linea con l’edizione di settembre 2017 e che registrano un aumento del 2,7% rispetto a febbraio 2018.

Sul fronte internazionale si rileva una forte crescita dei visitatori provenienti da Cina e Hong Kong, che insieme crescono del 68,6%; segnali positivi anche dal Nord America con un aumento del 43,2%. Nei mercati UE, ottime le performance della Spagna che segna un incoraggiante +9,6%, seguita dal Portogallo con +4,5% e la Svizzera che si conferma piattaforma logistica di riferimento per il settore con un aumento del +7,8%. Calano Francia e Germania e la presenza di buyer provenienti da Russia e CSI.

MICAM resta una manifestazione a forte vocazione internazionale.

Per mantenere questo primato abbiamo chiesto al vicepremier Di Maio, in occasione della sua visita, di liberare quante più risorse possibili a favore delle PMI e lavoro per abbattere il cuneo fiscale – afferma Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici – perché solo in questo modo le aziende potranno pagare di più i dipendenti, guadagnare in competitività e investire, creando ricchezza e favorendo la ripresa dei consumi. È fondamentale inoltre togliere le sanzioni alla Russia che impattano in modo negativo sulla presenza dei loro compratori. Infine urge la creazione di una norma a livello europeo sull’etichettatura di origine obbligatoria per tutelare l’eccellenza della produzione manifatturiera”.

In questa edizione, oltre alle aziende storiche che rappresentano il cuore pulsante della manifestazione, presenti in fiera personaggi illustri come lo stilista americano Tommy Hilfiger, che ha mostrato grande apprezzamento per il Made in Italy.

MICAM proseguirà il viaggio simbolico nelle cantiche dantesche nei cieli del Paradiso dal 10 al 13 febbraio 2019.

http://www.themicam.com

MICAM…ANTICIPAZIONI TREND CALZATURE PRIMAVERA ESTATE 2020

Per la stagione Primavera/Estate 2020, le tendenze delle calzature si ispirano a tre temi differenti: Designing Emotion che interpreta l’interazione tra tecnologia, artigianalità e l’uomo, Code Create dal look futuristico, per unire mondi fisici e digitali, Empower Up, la tendenza giovane che si rifà al mondo punk o alla cultura moderna africana. I materiali sono di prima qualità e la palette cromatica è quanto mai varia: accanto a colori pastello ci sono tonalità vivaci, mentre le nuances luminose contrastano i toni più accesi. Le anticipazioni dei trend saranno presentate all’88esima edizione di MICAM, a Fiera Milano (Rho), dal 15 al 18 settembre.

DESIGNING EMOTION – WOMEN, KIDS Designing Emotion mostra come la tecnologia e l’artigianalità possono lavorare insieme per creare modelli che valorizzano l’imperfezione e offrire un collegamento più profondo dopo l’acquisto. La palette cromatica introduce una gamma di colori pastello in chiave contemporanea, accanto a calde tonalità marroni in contrasto alle nuances tipiche delle gemme. Per le scarpe, le tecniche tradizionali sono associate a strumenti all’avanguardia e i materiali di prima qualità sono essenziali. Le forme modellate hanno un ruolo chiave nella creazione dei prodotti principali.

DESIGNING EMOTION – MEN, KIDS Designing Emotion interpreta l’interazione tra gli esseri umani e la tecnologia, dato che l’uomo è sempre più digital e i suoi dispositivi sempre più pratici. La tendenza presenta colori vivaci che suscitano emozioni, dal gusto retrò, richiamando alla mente materiali familiari. Le tonalità terra sono in contrasto a colori accesi e contemporanei. Il design delle scarpe presenta forme organiche, superfici e colori per look semplici. Le tecniche artigianali sono affiancate da processi automatizzati e di laboratorio per migliorare le classiche calzature.

CODE CREATE – WOMEN, KIDS Code Create propone un’unione tra scienza, tecnologia e natura, e riscrive il codice del vestire e del progettare accessori con materiali che guardano al futuro. L’attenzione si concentra sui materiali naturali, mixati a materiali sintetici sostenibili per stimolare le percezioni. Per le calzature, la palette cromatica presenta sfumature che evocano sensazioni. I colori luminosi risaltano tra i toni più naturali e più comuni.

CODE CREATE – MEN, KIDS Natura e tecnologia si uniscono per creare nuovi design, materiali e prodotti che avvicinano i mondi fisici e digitali. Code Create evoca forme innovative e tecniche bio design che valorizzano le linee guida sia delle calzature da trekking che di quelle su misura, dando vita a un look futuristico e un po’ mistico. La tendenza è influenzata sia dalla tecnologia che dalla natura e la palette cromatica riflette questa dualità. I toni classici e naturali contrastano i colori artificiali, quasi digitali.

EMPOWER UP – WOMAN, KIDS Nasce un nuovo senso di vitalità e cambiamento, caratterizzato interamente dalla presenza delle nuove generazioni e dai gruppi che non avevano voce. Empower Up è una tendenza giovane, ottimista, ispirata dalla crescente influenza della generazione Z. Il design delle calzature combina elementi divertenti e eco-sostenibili a capsule prettamente estive. Le misure sono over, le decorazioni eccessivamente kitsch, combinate a elementi vintage. La palette cromatica offre colori accesi, delavé, scelti tra una gamma di tonalità medie e sfumature azzurre.

EMPOWER UP – MEN, KIDS Empower Up ha un approccio pratico, celebra le nuove voci e la partecipazione dei consumatori alla progettazione. Le influenze punk hanno un tratto più definito e sono in contrasto con la tendenza del look da spiaggia. Nelle calzature i materiali lavorati con lusso e i dettagli si ispirano alla cultura moderna africana. La tendenza esprime gioia con colori vivaci e brillanti, con una qualità leggermente sbiadita ispirata agli abiti sportivi, richiamando i modelli vintage anni ’80.

MICAM88…UN EVENTO FATTO SU MISURA…

Una profilazione sempre più attenta per garantire offerta e prodotti mirati che ha già registrato le risposte positive degli operatori nella scorsa edizione Attraverso l’attività di indagine sui suoi visitatori, MICAM punta a migliorare i servizi e l’offerta per gli operatori italiani ed esteri, in vista della prossima edizione in programma dal 15 al 18 settembre 2019 a Fiera Milano (Rho). Per questo, anche quest’anno ha raffinato ulteriormente i suoi strumenti di profilazione e analisi, con il fine di rappresentare al meglio il pubblico che partecipa al Salone e mettere a disposizione facilities e opportunità sempre più mirate. MICAM COMINCIA GIÀ SUL WEB: I SERVIZI AL VISITATORE Nel mondo contemporaneo offrire servizi online è indispensabile. Per questo, nel secondo semestre 2017 il sito themicam.com è stato revisionato e ottimizzato per rendere sempre più agile la consultazione e l’interazione per l’utente. Il nuovo sito viene ad oggi utilizzato dall’82% circa dei visitatori. In generale, il 96% dei visitatori MICAM87 si è registrato con modalità informatizzate (82% sito, 14% totem). ITALIA, EUROPA, MONDO: LE PROVENIENZE Durante l’ultima edizione di MICAM gli operatori sono arrivati a Milano dai cinque continenti: in particolare dall’Europa per 85,2%, dall’Asia per il 9,8%, dal Nord America per l’1,9%, dall’Africa per l’1,6%, dal Sud America 1% e dall’Australia per lo 0,5%. La media delle ultime 8 edizioni presenta queste quote di visitatori: 84,5% Europa; 11,0% Asia; 1,8% Nord America; 1,5% Africa; 0,7% Australia; 0,5% Sud America. Rispetto all’edizione invernale del 2018, la scorsa edizione ha visto crescere la percentuale di visitatori provenienti da Nord America (+0,2 punti percentuali), Africa (+0,3 %) e Sud America (+0,5%). Guardando al bacino asiatico, l’edizione di febbraio 2019 ha visto, in particolare, visitatori provenienti da Giappone (19%), Turchia (18,3%) e Cina (15,8%), mentre, rispetto alla piazza europea, gli operatori sono giunti in particolare da Italia (56%), Spagna (5,5%), Francia (4,3%) e Germania (4%)

FOCUS EUROPA: SPAGNA, GERMANIA, FRANCIA, GLI STATI CON PIÙ VISITATORI Nell’edizione 87 del MICAM si rilevano significative variazioni del numero dei visitatori provenienti da Spagna, Francia e Germania. I visitatori provenienti dalla Spagna pesano per il 5,5% dei visitatori europei e per il 4,7% dei visitatori complessivi del MICAM87.Il 48% dei visitatori di questa nazionalità svolge l’attività di dettagliante. Il dato relativo ai visitatori spagnoli è in crescita: +9,7% rispetto all’edizione MICAM di febbraio 2018. I visitatori provenienti dalla Francia pesano per il 4,3% dei visitatori europei e per il 3,7% dei visitatori complessivi del MICAM87. Il 60% dei visitatori francesi svolge l’attività di dettagliante. Oltre un quarto dei visitatori proviene dalle prime 2 città per affluenza, la capitale Parigi e la vicina Aubervilliers. I visitatori provenienti dalla Germania pesano per il 4,0% dei visitatori europei e per il 3,4% dei visitatori complessivi del MICAM87. Il 54% dei visitatori tedeschi svolge l’attività di dettagliante. Il 60% dei visitatori proviene dalle regioni Nordrhein-Westfalen, Bayern e Baden Wuttemberg, mentre il 13% proviene dalla capitale Berlino. FOCUS ITALIA: AUMENTANO I VISITATORI DAL CENTRO-SUD Rispetto all’edizione di febbraio 2018, si evidenzia un netto aumento della quota di visitatori di Lombardia, Marche e Campania, mentre si mantengono stabili quelli provenienti da Veneto e Toscana. LE SCELTE DEI VISITATORI: DECISIONI CHE CONTANO Un indice importante di valutazione dell’alta profilazione dei professionisti presenti a MICAM è testimoniato dalle loro scelte rispetto all’offerta espositiva. Nell’edizione 87 è cresciuta la quota di interesse per le calzature, giunta all’88% degli intervistati, che si dividono fra scelta univoca (49%) e scelte multiple (39% Calzature + altro). Alta è la quota di operatori le cui scelte possono rappresentare un’opportunità concreta di business per gli espositori: il 64% dei visitatori ha, infatti, un ruolo decisionale sulle scelte di acquisto. In particolare, il 38% decide da solo, il 26% compartecipa alle decisioni (sezione del modulo modificata da ed86, per una migliore profilazione dei visitatori) QUALE VISITATORE? IL QUADRO NAZIONALE E INTERNAZIONALE In generale, tra i visitatori, gli uomini rappresentano una leggera maggioranza tra i visitatori italiani, mentre tra i visitatori esteri la proporzione è invertita e sono le donne a prevalere. La fascia di età maggiormente rappresentata è quella fra i 40 ed i 60 anni (oltre il 53% dei visitatori). Il 71% dei visitatori italiani e il 63% degli stranieri proviene da PMI (< 1 mil € fatturato), mentre l’11% dei visitatori stranieri proviene da grandi aziende. I dettaglianti rappresentano la professione più rappresentata tra gli operatori in visita. Nell’ultima edizione di MICAM quasi il 26% dei visitatori italiani «dettaglianti» proveniva dalla Lombardia, il 10% dal Piemonte, seguono Emilia Romagna, Veneto e Campania. Marche solo al 3%. Fra gli agenti, la Regione più rappresentata è la Lombardia (23%), seguono Veneto, Marche, Toscana quindi Campania ed Emilia Romagna. Anche rispetto ai visitatori provenienti dall’estero il peso maggiore, dopo i dettaglianti (36%) è rappresentato da Produttori, Stilisti e Grossisti rispetto alla media Mondo. Minor peso degli Agenti ed esigui i visitatori generalisti (Altro 2%). MICAM: BRAND AWARENESS A REGOLA D’ARTE MICAM si prepara al prossimo appuntamento con la nuova immagine, il nuovo scatto di Javier Valhonrat che chiude una campagna emozionante, durata tre anni, attraverso sei edizioni del Salone Internazionale della Calzatura e ispirata alla Divina Commedia di Dante Alighieri, con altrettante immagini coinvolgenti a scandire i vari appuntamenti della manifestazione. All’ultima tappa di questo viaggio tra vizi e virtù dell’animo umano, alla ricerca della bellezza più pura, lo spettatore è messo di fronte ad un’immagine di candore e di tenerezza, nella cornice color pastello delle sfere celesti. Con queste immagini si chiude dunque un racconto incredibile, dal fascino metafisico e ultraterreno, caratterizzato da differenti livelli di lettura. Un poema per immagini che si rivela pure parafrasi della bellezza delle calzature, ispirate da un amore costante e da una infinita volontà creatrice, come quella che move il sole e l’altre stelle. MICAM 88 si terrà dal 15 al 18 settembre 2019 a Fiera Milano. Un’edizione davvero speciale per MICAM che proprio in quei giorni festeggerà assieme agli espositori, visitatori e agli operatori provenienti da tutto il mondo i “primi 50 anni” della manifestazione! Il mondo di MICAM è su themicam.com. Stay tuned!

IL NUOVO ATELIER ELISABETTA DELOGU A MILANO

Anteprima immagine

Spazi d’atmosfera, specchi vanitosi, lampade e mobili raffinati, finiture lucenti, incursioni déco, foto in bianconero come immagini di famiglia.

Sono i 100 metri quadrati a piano terra, con un giardino fresco e fiorito, in un tipico appartamento milanese di via Giuseppe Compagnoni, 8: è l’universo incantato del nuovo atelier di Elisabetta Delogu. Un mondo senza confini concepito per accogliere preziosi abiti da sposa.

Anteprima immagine

La scoperta e la meraviglia accompagnano i sogni delle future spose tra fiori di arancio o petali di rosa; veli e pizzi ricamati e imperlati di fiori, in un’alchimia del tempo e della forma.

Anteprima immagine

ATELIER ELISABETTA DELOGU

via Giuseppe Compagnoni, 8

MILANO

MICAM 87 CHIUDE CON OLTRE 43MILA VISITATORI

Arte, creatività, giovani, innovazione e sempre più glamour. Sono questi gli ingredienti che hanno animato l’87esima edizione di MICAM, il Salone internazionale della calzatura, che chiude oggi a Fiera Milano (Rho) con oltre 43mila visitatori, in linea con l’edizione di febbraio 2018. “Se però contiamo il singolo ingresso, registriamo un aumento complessivo del 2,5%, che comprende l’incremento della presenza degli italiani e compensa il calo dei visitatori esteri” dice Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici. “Questo dato ci offre due spunti di riflessione: cambia la dinamica di visita del buyer, che ha sempre meno tempo a disposizione, e funziona la promozione sul territorio nazionale di MICAM. Sul fronte internazionale exploit degli Stati Unti (+35%) e del Canada (+38%) che mostrano un’attenzione sempre più alta nei confronti della produzione europea, nonostante la contemporaneità della manifestazione competitor di riferimento in Nord America. Gli storici mercati europei come Russia, Francia e Germania, registrano invece cali a doppia cifra; unica eccezione la Spagna che si conferma primo Paese di riferimento e che registra un incremento dei visitatori del 10%. “Chiudiamo l’87esima edizione di MICAM con la consapevolezza di aver trasformato la nostra manifestazione anche in un incubatore di stili e tendenze, sempre in linea con le richieste del mercato. Non solo piattaforma di business irrinunciabile per le aziende, ma anche un aggregatore di trend e nuovi consumi” prosegue Pilotti. “Oggi all’interno di MICAM trova spazio il meglio dell’offerta calzaturiera mondiale grazie alla presenza di prestigiosi produttori provenienti dai cinque continenti: mille sfaccettature dell’eleganza e della qualità a disposizione dei buyer internazionali che prediligono un prodotto di tendenza, ma di fascia media”. La promozione e la difesa dell’eccellenza del manifatturiero italiano resta però la vera sfida in atto per MICAM. Perché identità culturale, alta gamma, design raffinato e qualità dei materiali rappresentano il tratto distintivo dello stile delle calzature italiane, in cui business si intreccia indissolubilmente con cultura e tradizione. “Proprio per tutelare questo patrimonio economico e culturale del nostro Paese – conclude Pilotti – ho chiesto al ministro Luigi Di Maio, presente all’inaugurazione di MICAM, nuove misure di sostegno per il calzaturiero, con una richiesta, in particolare, a cui dare la priorità assoluta: abbattere il cuneo fiscale. Il nostro è un settore con un’altissima incidenza di manodopera sul costo totale della produzione, di conseguenza il costo del lavoro è particolarmente significativo per noi”. Ma la manifestazione rappresenta soprattutto un momento unico per vivere e scoprire la creatività e i valori che animano il settore con iniziative originali e coinvolgenti. Tra queste si colloca l’area espositiva dedicata agli Emerging Designer che dimostra ancora una volta la grande sensibilità di MICAM verso i giovani emergenti, oltre che un maggiore interesse da parte dei buyer verso le nuove generazioni che si affacciano in questo settore. Proprio per questo MICAM ha annunciato la nascita di PLUG-Mi. The sneakers culture experience, un nuovo format dedicato al dinamico mondo delle sneakers e rivolto soprattutto ai millennials, inventori delle tendenze più rivoluzionarie e promotori delle nuove abitudini di consumo. Il progetto, organizzato da Campus Fandango Club, in collaborazione con MICAM e Fiera Milano, debutterà all’interno del Salone internazionale della calzatura a settembre 2019. Tante infine le iniziative dentro e fuori la fiera, non solo per sostenere e promuovere il business, ma per trasmettere l’amore e la passione che legano a questo prodotto sia chi lo crea, sia chi lo acquista e indossa. In particolare MICAM ha rivolto lo sguardo all’Oriente ospitando cinque top influencer cinesi che sono stati i protagonisti del seminario “Social media and e-commerce: a chinese marriage”, evento tra i più seguiti e che ha suscitato tanto entusiasmo tra buyer ed espositori. Tra gli eventi di punta di MICAM87, anche il seminario dedicato alla Sostenibilità che ha riscosso un grandissimo successo tra gli addetti ai lavori e dimostra un interesse sempre maggiore verso questo tema da parte degli operatori. MICAM vi dà appuntamento con la virtù della Bellezza dal 15 al 18 settembre 2019 a Fiera Milano (Rho), per presentare le collezioni P/E 2020 e per celebrare insieme il 50esimo anniversario della manifestazione!

Private Sale

GetAttachmentThumbnail?id=AQMkADAwATE4MTYxLWE2ZTQtYjJmZC0wMAItMDAKAEYAAAM9M7Ri%2BtTHRZC87ANib9v7BwAXDXkg%2BFEgQY4UsxQIVLuoAAACASIAAACctQiZrzTNRaIDIUF1WenKAAHKwFIxAAAAARIAEAB9C%2Fxjr40dQawYeDh67KRj&thumbnailType=2&owa=outlook.live.com&scriptVer=20181112.04&isc=1&X-OWA-CANARY=VIHMjvmt3UaLvMsnQ3omOPAcZ0XgVdYYDgsAY6_T9VufE4g9gxesrzbivZqKzllbTIy32EoNY4k.&token=eyJhbGciOiJSUzI1NiIsImtpZCI6IjA2MDBGOUY2NzQ2MjA3MzdFNzM0MDRFMjg3QzQ1QTgxOENCN0NFQjgiLCJ4NXQiOiJCZ0Q1OW5SaUJ6Zm5OQVRpaDhSYWdZeTN6cmciLCJ0eXAiOiJKV1QifQ.eyJ2ZXIiOiJFeGNoYW5nZS5DYWxsYmFjay5WMSIsImFwcGN0eHNlbmRlciI6Ik93YURvd25sb2FkQDg0ZGY5ZTdmLWU5ZjYtNDBhZi1iNDM1LWFhYWFhYWFhYWFhYSIsImFwcGN0eCI6IntcIm1zZXhjaHByb3RcIjpcIm93YVwiLFwicHJpbWFyeXNpZFwiOlwiUy0xLTI4MjctOTg2NTctMjgwMDAwNTg4NVwiLFwicHVpZFwiOlwiNDIzNzMxMzg4NTI3MzU3XCIsXCJvaWRcIjpcIjAwMDE4MTYxLWE2ZTQtYjJmZC0wMDAwLTAwMDAwMDAwMDAwMFwiLFwic2NvcGVcIjpcIk93YURvd25sb2FkXCJ9IiwibmJmIjoxNTQzNDg0OTYzLCJleHAiOjE1NDM0ODU1NjMsImlzcyI6IjAwMDAwMDAyLTAwMDAtMGZmMS1jZTAwLTAwMDAwMDAwMDAwMEA4NGRmOWU3Zi1lOWY2LTQwYWYtYjQzNS1hYWFhYWFhYWFhYWEiLCJhdWQiOiIwMDAwMDAwMi0wMDAwLTBmZjEtY2UwMC0wMDAwMDAwMDAwMDAvYXR0YWNobWVudC5vdXRsb29rLmxpdmUubmV0QDg0ZGY5ZTdmLWU5ZjYtNDBhZi1iNDM1LWFhYWFhYWFhYWFhYSJ9.gbwj_73rrKetsF0Rd9u7o8H2MTuH5sWHO7CqwCRSJDD-w_45hPYPFUlLT0WTjM3P0NYRoxRN3a4-kLJB3pgLH2STt1Eb4sRHfkM05a25BeJ283CYzw2uT9Q4fc5lqPZwgY9zGshzpQydsfBFQed-JfSszpOhxw0JHbVfguVOMhDVk5HjoyNWu2EEehTtgFc1fA4CrPoDT5DPyb4rzqjU3-_rS6WEsdnkoK7-gjh3WUhKUQ7U7pxZ-zwIofAlOLFjXBc4IbVntRxpbGlTDVyfCm23E-qOSgNtW1Oivf5tLspT30-NhnBJL1uXj9CA4c7BQF2CeUflGyH6ug3a5KTB9w&animation=truePrivate Sale Milano è un organizzazione che si occupa di creare eventi durante l’anno nella città di Milano dando la possibilità ai brand di far conoscere e vendere il proprio prodotto ovviamente a prezzi ribassati!
L’intento di Private Sale Milano è creare un evento che non parli solo di vendita di abbigliamento ma che interagisca con altre forme del settore, Arte, Fotografia, Musica. GetAttachmentThumbnail?id=AQMkADAwATE4MTYxLWE2ZTQtYjJmZC0wMAItMDAKAEYAAAM9M7Ri%2BtTHRZC87ANib9v7BwAXDXkg%2BFEgQY4UsxQIVLuoAAACASIAAACctQiZrzTNRaIDIUF1WenKAAHKwFIxAAAAARIAEADY%2FjmPYGP4Qpx9KWucIHIe&thumbnailType=2&owa=outlook.live.com&scriptVer=20181112.04&isc=1&X-OWA-CANARY=PQUtNvc_OUqk_QeO0wR-hGADhm_gVdYY939c9qu9A7fxObYgFT9hEjshIF6D1GfguSGNyn6HbIw.&token=eyJhbGciOiJSUzI1NiIsImtpZCI6IjA2MDBGOUY2NzQ2MjA3MzdFNzM0MDRFMjg3QzQ1QTgxOENCN0NFQjgiLCJ4NXQiOiJCZ0Q1OW5SaUJ6Zm5OQVRpaDhSYWdZeTN6cmciLCJ0eXAiOiJKV1QifQ.eyJ2ZXIiOiJFeGNoYW5nZS5DYWxsYmFjay5WMSIsImFwcGN0eHNlbmRlciI6Ik93YURvd25sb2FkQDg0ZGY5ZTdmLWU5ZjYtNDBhZi1iNDM1LWFhYWFhYWFhYWFhYSIsImFwcGN0eCI6IntcIm1zZXhjaHByb3RcIjpcIm93YVwiLFwicHJpbWFyeXNpZFwiOlwiUy0xLTI4MjctOTg2NTctMjgwMDAwNTg4NVwiLFwicHVpZFwiOlwiNDIzNzMxMzg4NTI3MzU3XCIsXCJvaWRcIjpcIjAwMDE4MTYxLWE2ZTQtYjJmZC0wMDAwLTAwMDAwMDAwMDAwMFwiLFwic2NvcGVcIjpcIk93YURvd25sb2FkXCJ9IiwibmJmIjoxNTQzNDg0OTYzLCJleHAiOjE1NDM0ODU1NjMsImlzcyI6IjAwMDAwMDAyLTAwMDAtMGZmMS1jZTAwLTAwMDAwMDAwMDAwMEA4NGRmOWU3Zi1lOWY2LTQwYWYtYjQzNS1hYWFhYWFhYWFhYWEiLCJhdWQiOiIwMDAwMDAwMi0wMDAwLTBmZjEtY2UwMC0wMDAwMDAwMDAwMDAvYXR0YWNobWVudC5vdXRsb29rLmxpdmUubmV0QDg0ZGY5ZTdmLWU5ZjYtNDBhZi1iNDM1LWFhYWFhYWFhYWFhYSJ9.gbwj_73rrKetsF0Rd9u7o8H2MTuH5sWHO7CqwCRSJDD-w_45hPYPFUlLT0WTjM3P0NYRoxRN3a4-kLJB3pgLH2STt1Eb4sRHfkM05a25BeJ283CYzw2uT9Q4fc5lqPZwgY9zGshzpQydsfBFQed-JfSszpOhxw0JHbVfguVOMhDVk5HjoyNWu2EEehTtgFc1fA4CrPoDT5DPyb4rzqjU3-_rS6WEsdnkoK7-gjh3WUhKUQ7U7pxZ-zwIofAlOLFjXBc4IbVntRxpbGlTDVyfCm23E-qOSgNtW1Oivf5tLspT30-NhnBJL1uXj9CA4c7BQF2CeUflGyH6ug3a5KTB9w&animation=true

brands presenti:
Le Tasca, riccardo comi, PQMV, Australian, Oscar tie, Chiglo, Camarche, The vintage culture, EFS, Santacarati, Fantabody, Hosio, Paura, Disegny, Omc_ism

IL PURGATORIO DANTESCO ANCORA PROTAGONISTA A MICAM

Risultati immagini per micam settembre 16/19 SETTEMBRE 2018

Dopo la Vanità, spazio all’Invidia: così i peccati diventano ispirazione fashion, ed è proprio sull’Invidia, sulla bramosia di avere per noi il meglio (nel campo delle calzature e non solo), che si ispira la nuova puntata della campagna tematica che accompagnerà l’attesa verso la prossima edizione di MICAM Milano, la manifestazione internazionale della calzatura in scena a Fiera Milano (Rho) dal 16 al 19 settembre 2018. Dopo Lussuria, Seduzione e Vanità, il viaggio allegorico delle calzature, nel Purgatorio Dantesco, affronta oggi uno dei vizi capitali più diffusi, soprattutto quando si guarda al mondo della moda e alle sue tante fascinazioni. Ma una calzatura di qualità, magari Made in Italy non è solo una brama impossibile, ma un desiderio concretamente realizzabile, un lusso per tutti e un vizio che diventa veniale, perché molto più simile, in fondo, a una beatitudine terrena. Per raccontare l’Invidia, MICAM Milano ha scelto un soggetto molto dinamico, quasi una danza tra due donne che sembrano voler contendersi la bellezza e lo stile suggerito dalle calzature sontuose che ciascuna di loro porta ai piedi.

ANTICIPAZIONI TREND CALZATURE PRIMAVERA/ESTATE 2019

Le tendenze della stagione Primavera/Estate 2019 si ispirano alla meditazione, al benessere sia fisico che mentale, con una palette cromatica che ha la capacità di

influire positivamente sull’umore.

Particolare l’ispirazione bohemien, ricca di spunti stilistici retrò che rimandano ad atmosfere estive, a paesaggi lontani. Altrettanto dirompente è la ricerca dell’autenticità, che si incarna in accessori senza tempo, dai disegni e dalle stampe che rivelano una voglia di emergere e di lottare per le proprie convinzioni. Le forme sono essenziali, classiche o rielaborate; i colori, invece, luminosi e vivaci.

NASCE “PLUG-Mi”, PRIMO EVENTO MADE IN ITALY DEDICATO AGLI APPASSIONATI DI SNEAKER. IL DEBUTTO NEL 2019

Realizzato da Fandango Club e MICAM, è un format inedito e completamente B2C pensato per i millennial che trovano nelle sneaker uno status symbol e un oggetto di culto. Ispirato alle più note sneaker convention di oltreoceano (come Complexcon di Los Angeles o KixFair di Atlanta), questo nuovo format combinerà esposizione di prodotto, giochi, esperienze ed eventi musicali, permettendo al grande pubblico di appassionati di trovare nuovi modi per vivere la propria passione per le sneaker e creando un potente momento di aggregazione, ma anche un’occasione per comprendere un vasto fenomeno sociale e commerciale. Dalle edizioni limitate realizzate in collaborazione con artisti famosi e acquistabili solo in aste on line alle scarpe tradizionali degli skater che improvvisamente tornano di moda diventando introvabili, le sneaker non sono solo un accessorio, ma rappresentano senso di appartenenza, testimonianza della propria identità, rivendicazione di un ideale, spirito di un’epoca.

All’interno di MICAM, non poteva mancare uno spazio per riflettere insieme sul ruolo che le calzature sportive per eccellenza, le sneaker, rappresentano oggi per il settore e per i clienti finali: una “palestra” per scoprire come nascono mode e tendenze e quali caratteristiche possono fare di una calzatura sportiva un vero e proprio cult».

Attraverso PLUG-Mi, Fiera Milano si conferma ancora una volta come un vero e proprio incubatore di tendenze, offrendo alle aziende una piattaforma di servizi

integrati per sviluppare il proprio business in maniera più incisiva e contribuire alla realizzazione di un nuovo format favorendo l’incontro di diverse culture aziendali attraverso uno scambio di conoscenze ed esperienze trasversali. L’evento rappresenterà uno stimolo all’innovazione che intercetta le esigenze di un mercato in continuo mutamento e che troverà in Fiera Milano il punto di incontro ideale tra pubblico e imprese, nel solco della tradizione, ma con la capacità di innovare linguaggi, strumenti e opportunità.

L’evento che debutterà nel 2019 a Milano è dunque un “catalizzatore” di esperienze esclusive, legate alle sneaker ma non limitate ad esse. Non appena una mostra né una fiera, bensì un concentrato di occasioni, siano esse di acquisto, di divertimento o di conoscenza.

L’EUROPEO, INTERESSATO ALLE CALZATURE FEMMINILI, SENSIBILE AL LUSSO: ECCO L’IDENTIKIT DEL VISITATORE DI MICAM

MICAM, la manifestazione internazionale dedicata al mondo della calzatura, in vista dell’86esima edizione in scena dal 16 al 19 settembre 2018 a Fiera Milano (Rho), ha strutturato un’approfondita analisi del proprio database visitatori, profilando e comparando i dati raccolti nelle ultime sei edizioni (da settembre 2015 a febbraio 2018).

Questa voce è stata pubblicata il 27 agosto 2018, in fiere, moda.