Archivi

NoLo Fringe Festival

Cercarsi volontari per Nolo Fringe Festival | CSV LombardiaDopo l’estate, dall’8 al 13 settembre, arriva la seconda edizione del NoLo Fringe Festival, la rassegna di arti performative più cool di Milano. Tanti eventi per tutti i gusti, commedia, stand up, teatro-canzone, ma anche musica e spettacoli per bambini, compongono il variegato palinsesto del NoLo Fringe.

Il Festival invaderà NoLo, il quartiere di Milano, a Nord di Loreto (MM Pasteur) che in questi anni sta vivendo una grande trasformazione. Un quartiere ricco di tante anime che lo rendono speciale: la comunità virtuale molto coesa e affiatata del gruppo Nolo Social District, l’entusiasmo propositivo dei genitori del Parco Trotter, la varietà multietnica e colorata delle tante attività commerciali di Via Padova, fino a chi nel quartiere non ci abita, ma trova nei locali della zona un’atmosfera unica in città.

Il NoLo Fringe Festival si svolge con il patrocinio del Comune di Milano, e fa parte del programma più vasto di Lacittàintorno di Fondazione Cariplo, che consiste in diverse azioni e attività, volte a favorire il protagonismo e la partecipazione dei cittadini promuovendo e producendo attività culturali e artistiche nei quartieri.

Il Nolo Fringe Festival è una rassegna di arti performative che vuole dare spazio a spettacoli multidisciplinari di ogni tipo e genere, realizzati da artisti che si mettono in gioco e hanno il gusto della sperimentazione, e presentati in spazi non convenzionali dove chi è in scena è a stretto contatto con un pubblico nuovo, curioso, aperto.

Il festival è diviso in due parti: il programma ufficiale in cui le compagnie, che si propongono rispondendo a una call artistica internazionale e vengono selezionate dal comitato organizzatore secondo criteri di fattibilità tecnica, di novità della proposta e di una programmazione bilanciata, ogni sera si alternano sui “palchi” principali del festival; il Fringe Extra che raccoglie altri spettacoli, performance e incontri che si svolgono in diversi luoghi del quartiere.

Il NoLo Fringe Festival è per sua natura aperto, inclusivo, internazionale, tollerante, multicolore, divertente, spensierato. Ma non si dimentica di essere attento, riflessivo, profondo, appassionato, sincero.

A NoLo, un quartiere dalle mille anime di cui il festival intende essere il collettore, sei giorni in cui il teatro viene portato dove non c’è:  in locali, pub, palestre, spazi eventi, coworking, circoli, ristoranti, parchi, tra la gente. Per reinventare la città insieme con i suoi abitanti.

I PALCHI

BELL NETT

 

Durante il festival sarà il Fringe Central, punto informazioni del festival. In milanese significa “bello pulito”, è un bene confiscato alla criminalità organizzata, ora di proprietà del Comune di Milano e inaugurato nel 2018. Ex-lavanderia, assegnata tramite bando alla cooperativa sociale COMIN. È un laboratorio di ascolto e partecipazione locale finalizzato a sostenere i bisogni di prossimità e la cultura della legalità.

Largo Fratelli Cervi, 1

GHEPENSI MI

Nato nel 2016 come minuscola birreria e ampliatosi già l’anno successivo, è uno dei simboli di NoLo e rende piazza Morbegno uno dei punti nevralgici del quartiere. Al Ghe si beve e si mangia, ma si possono vedere in spettacoli di teatro e improvvisazione.

Piazza Morbegno, 2

www.ghepensi-mi.it

SPAZIO HUG 

È un community hub di rigenerazione urbana, luogo etico di innovazione, punto di riferimento sul territorio. Nasce nella corte di un’antica fabbrica di cioccolato, oggi è un bistrot con spazio per il coworking ed eventi.

Via Venini, 83

www.hugmilano.com

CROSSFIT NOLO

Palestra di crossfit aperta nel 2018 e già molto frequentata dagli abitanti del quartiere. Durante le sere del festival si trasforma in uno spazio teatrale alternativo e affascinante.

Via Temperanza, 6

www.crossfitnolo.it

Q CLUB (EX Q21)

Un locale notturno conosciuto dagli appassionati di musica elettronica e video mapping. Fondato nel 1999 nel cuore di via Padova, il club mescola musica, arte e visual in un cocktail alternativo e anticonvenzionale.

Via Padova, 21 

TRANVAI

Il locale è situato all’interno di un vecchio tram anni ’20 alle porte del parco di Cassina de’ Pomm sul Naviglio della Martesana. Attivo dal 2018, il Tranvai è perfetto per un aperitivo, una merenda o una pausa pranzo in totale relax all’ombra del glicine.

Via Tirano, angolo via Zuretti, 71

ARTEMADIA

Nella cornice verde del Giardino della Madia, ArteMadia è un collettivo che promuove arte e cultura diventato un punto di riferimento per tutto il quartiere. Ospita al suo interno eventi artistici eterogenei dai concerti, alle mostre d’arte e fotografiche, spettacoli teatrali e tanto altro.

Via Pimentel, 5

SALUMERIA DEL DESIGN

Nata nel 2015 come progetteria grafica e artigiana in una piccola trasversale di Via Padova, è diventata poi bar e luogo di aggregazione fra i più amati del quartiere. La Salumeria crea momenti di incontro ed eventi culturali, ricordiamo almeno “Le pulci pettinate”, un piccolo mercatino delle pulci di grande richiamo.

Via Stazio, 18

www.salumeriadeldesign.com

PARCO TROTTER

Bellissimo parco tra via Padova e via Giacosa. Nasce agli inizi del ‘900 come ippodromo, per poi diventare negli anni ’20 sede di una “scuola nel parco”, esperimento pedagogico all’avanguardia. Oggi ha ancora al suo interno un istituto scolastico, ma è soprattutto uno dei parchi più belli e meno conosciuti di Milano.

Via Giacosa, 46

www.parcotrotter.it

ANFITEATRO DI VIA RUSSO

Un vero e proprio teatro all’aperto, sito in un piccolo giardino, nascosto tra i palazzi antistanti l’istituto scolastico di via Russo. Un luogo inaspettato e poco conosciuto nel quartiere.
JAMESON IRISH WHISKEY: CON NOLO FRINGE FESTIVAL SOSTIENE INIZIATIVE DI RIGENERAZIONE URBANA

Jameson è il whiskey irlandese numero 1 al mondo ma è anche un approccio alla realtà che ha intessuto il suo operato fin dalla sua nascita: giovane, sorprendente, open-minded, brillante, conviviale, curioso e indipendente, moderno e internazionale. Non a caso sulla sua etichetta campeggia il motto “Sine metu”: senza paura di…voler incidere e incedere in modo significativo. È all’interno di questa filosofia che si inserisce la partnership con NoLo Fringe Festival, la rassegna di arti performative – internazionale, inclusiva, divertente – che dà spazio a spettacoli multidisciplinari di ogni tipo e genere, presentati in spazi non convenzionali come pub, palestre, circoli, ristoranti, parchi, e dove chi è in scena è a stretto contatto con un pubblico nuovo, curioso, aperto.

 

A stringere un legame ancora più stretto è un comune sentire. Jameson, infatti, condivide  il gusto della sperimentazione e la mission di ‘reinvitare la città insieme con i suoi abitanti’  propri del Festival. Da oltre un anno attraverso il progetto “Jameson Il Whiskey del tuo quartiere”, sostiene i locali nel loro ruolo di collettori culturali e sociali dei quartieri e si fa  ‘portavoce’ delle esigenze dei loro abitanti rispondendo in modo concreto. Un progetto di rigenerazione urbana on field a cui tutti sono invitati a collaborare dall’8 al 13 settembre, partecipando attivamente all’attività di cocktail-funding: per ogni drink Jameson, una quota sarà devoluta per la realizzazione di un intervento di miglioramento del quartiere.

 

Jameson dà appuntamento al Fringe e nei locali di NoLo coinvolti con il #JAMESONFRINGEDRINK. Il cocktail si ispira al colore emblema del Festival del ‘teatro dove non c’è”: rosa fucsia, espressione visiva dell’energia positiva che si trasmette tra artisti e pubblico. Solo a vederlo mette di buon umore. Un long drink fresco, dissetante e dalla grande personalità.

 

#Jamesonitalia #JamesonIrishWhiskey #Jamesonquartieri

 

Jameson Irish Whiskey e NoLo Fringe Festival per reinventare la città

Eustachi ora

Anteprima immagine

8 Luglio 2020 SERATA COL PRODUTTORE by EustachiORA
H 18.30 – 21.30

Il periodo durante il lockdown ha trasformato le abitudini di tutti noi, abbiamo vissuto emozioni diverse, in continua evoluzione, in un contesto così importante vogliamo continuare ad investire ed esserci. Ecco allora la prossima proposta del distretto del vino EustachiOra prosegue con la ricerca e la qualità, questa volta vi propone il prezioso vino del territorio tortonese.

Grazie al Consorzio tutela vini colli Tortonesi l’8 Luglio dalle 18,30 alle 21,30 la serata con i produttori, scegli il tuo calice da degustare!

Prenota il tuo tavolo, la promozione un calice €. 5.00 + assaggini offerti dalle enoteche.

DOVE TROVARCI:

BUBU Fiaschettera Toscana Via Eustachi, 16–Tel. 02 9167 5612

Pinot Nero – Brut – RosèCantine Volpi – La Zerba

Cicchetto  Via Hayez, 13 –Tel. 347 503 2081

Derthona Timorasso Riserva 2014 –Cascina I Carpini

La Vineria di Via Stradella – Via Stradella, 4/a –Tel. 02 8907 6506

Terre di Libarna Timorasso spumante – Ezio Poggio

Polpetta D.O.C. Via Eustachi,8 – –Tel. 02 2951 7983

Petit Derthona 2019– Pomodolce

Sapori Solari Cocktail Bistrot – Via Stoppani, 11–Tel. 02 3651 3702

Derthona Timorasso 2017 – Vigneti Repetto

 

Potrete aderire all’offerta anche i giorni successivi, fino ad esaurimento merce.

Risultato immagine per CONSORZIO TUTELA VINI COLLI TORTONESI  logoCONSORZIO TUTELA VINI COLLI TORTONESI

Il vino dei colli tortonesi, 2000 ettari di qualità assoluta. Terre del Campionissimo Fausto Coppi, dove enogastronomia e natura sono protagonisti.Bottiglie già cult, annate longeve e una storia ancora tutta da scrivere. Il Consorzio Tutela Vini Colli Tortonesi, fino al 1999 denominato Ente Vini Colli Tortonesi nel 2014 ottiene l’”Erga Omnes”: è l’ente che rappresenta e tutela gli interessi dei viticoltori tortonesi. In particolare il Consorzio attua un processo di rilancio, valorizzazione e miglioramento del territorio, della produzione vitivinicola locale e di diffusione della Denominazione di Origine, è impegnato nel coordinamento dei soci per gli adempimenti relativi all’applicazione del disciplinare di produzione, nella tutela e vigilanza della denominazione. I Soci sono attualmente 62, compresa la Cantina Sociale di Tortona che rappresenta a sua volta più di 250 produttori.

I LOCALI:

VINERIA DI VIA STRADELLA, Via Alessandro Stradella, 4/A \\ una piccola enoteca, con un meraviglioso cortile, che sembra quasi un rifugio segreto in cui trovare sollievo dalla frenesia della grande città. Un ambiente semplice e curato in ogni dettaglio, con grandi botti per il vino che dominano la sala e creano un’atmosfera intima e familiare, in cui si assaporano lo spirito di un’osteria e l’attenzione e la cura di un’enoteca.

ORARI: Lun-Mar-Mer-Gio-Ven-Sab 11.30-0.00 // Domenica chiuso

BUBU FIASCHETTERIA TOSCANA, Via Bartolomeo Eustachi, 16 \ Ottima cucina e un’interessante lista dei vini, avvolti dalla tipica atmosfera rilassata e familiare di un’osteria toscana: tanta simpatia, l’inconfondibile accento del proprietario e l’ambiente semplice e curato in ogni dettaglio con personalità.

ORARI: Lun-Mar-Mer-Gio-Ven 12.00-15.00, 18.00-22.00 // Sab 18.00 – 22.00 // Domenica chiuso

SAPORI SOLARI, via Stoppani 11 \\ Un cocktail bistrot nato dalla passione per il gusto della tradizione, e dalla dedizione alla ricerca di sapori unici. Dietro il bancone e nelle cantine, sono custoditi oltre 40 presidi slow food, una selezione continuamente rinnovata e aggiornata grazie a un lavoro di ricerca e di scoperta costante.

ORARI: Lun-Mar-Mer-Gio 12.30-15.00, 18.30-1.00 // Ven-Sab 12.30 – 15.00, 18.30-2.00 // Domenica chiuso

POLPETTA DOC, Via Bartolomeo Eustachi, 8 \\ storica vineria milanese con una filosofia semplice: un tagliere di salumi e formaggi, un piatto di polpette, una tartare di manzo, una buona bottiglia di vino, della musica per creare l’atmosfera, un clima rilassato, e soprattutto il desiderio di portare avanti tenacemente quella che il nonno di Marcello chiamava: “civiltà del bere”.

ORARI: Lun-Mar-Mer-Gio-Ven 17.30-1.00 // Sabato chiuso // Dom 18.00 – 0.00

 

CICCHETTO, Via Francesco Hayez 13 \\ Cicchetto è casa fuori casa. Le materie prime selezionate, arrivano direttamente dal produttore e con vini di piccole cantine, fuori dalla grande distribuzione. In cucina si gioca con i piatti della tradizione italiana, serviti in piccole porzioni, i “cicchetti”.

Questo è un luogo di ritrovo dove ascoltare buona musica, bere e mangiare in compagnia.

Acquisti ai prezzi del produttore, vini, formaggi, birre artigianali e delizie della gastronomia italiana.
ORARI: Lun-Mar-Mer-Gio 15.00-00.30 // Ven-Sab 15.00-01.30 // Dom Chiuso

Il Distretto del Vino EUSTACHIORA
Via Eustachi

Nelle grandi città come Milano, culture diverse si mescolano, si influenzano; sono realtà in continua evoluzione, in cui innovazione e tecnologia diventano protagoniste. Esistono però zone a misura d’uomo, in cui la frenesia della città sembra fermarsi, e il quartiere, i negozi, le strade diventano un’estensione della propria casa.   

Il distretto EustachiORA, nel centralissimo quartiere di Porta Venezia, torna ad essere il teatro della spensieratezza! Arricchisce di eventi il quartiere per renderlo più vivo e partecipato. Unire commercianti e abitanti della zona significa dare un valore aggiunto non solo alla qualità della vita, ma anche al benessere di tutto il quartiere. L’obiettivo è creare azioni condivise, favorire l’incontro, sviluppare una rete capace di facilitare nuovi scambi e relazioni. 

Vivere consapevolmente nella propria città momenti internazionali e non, con lo sguardo e la sensibilità di chi vive quotidianamente la propria zona, con una modalità differente dallo spettatore bensì parte attiva degli eventi cittadini.

Benvenuto in Joyá HUB, dove si vola in alto: la location per far prendere il decollo al tuo evento. In via Mecenate, vicino alla Rai, a Sky e al nuovo Gucci Hub. Tra moda e riflettori. Qui si respirano idee, trend, glamour

Visualizza immagine di origineJoyà Hub ha ospitato a fine gennaio l'evento #VitadaFavola con Renato Gervasi - Joyà Designer 😉Ecco l'allestimento reali...

IL TUO EVENTO, LA NOSTRA JOYÀ.

Joyà Hub nasce in Via Mecenate 84, dove tendenze, idee, arte, glamour e creatività si incontrano tra riflettori e moda.

LocationUna antica fabbrica di aeroplani si trasforma in uno spazio dal fascino post-industriale, caratterizzato da elementi tecnologici e dal design contemporaneo, per prendere vita all’insegna della JOYÀ! Ma che cos’è la JOYÀ?

È un inno alla vita e al piacere di viverla! È l’augurio che vogliamo rivogere a ogni cliente che varca la soglia della nostra location. È il dettaglio, l’accento che poniamo su ogni evento che organizziamo e ospitiamo.

JOYÀ HUB è la location perfetta per eventi privati e aziendali, shooting fotografici, sfilate di moda, press day, ecc.Il 2019 si è concluso nel migliore dei modi per Joyà Hub con uno splendido evento targato L'Orèal 😉Due giornate di event...

Per maggiori dettagli: info@joyahub.com

IN USCITA NELLE LIBRERIE IL NUOVO LIBRO DI GIORGIO COSTA- EDITO DA XY EDITORE

Anteprima immagine

IL MONOSCOPIO OPACO. RIFLESSIONI SU LUCIANO BIANCIARDI

Giorgio Costa analizza il difficile rapporto tra l’artista e l’establishment culturale del dopoguerra del quale lui stesso faceva parte

Sono tante le riflessioni che spontaneamente prendono vita se ci si sofferma ad osservare la vita di Luciano Bianciardi. Scrittore, giornalista, critico televisivo, bibliotecario ma, soprattutto, attivista che, fortemente contribuì al fermento culturale italiano nel dopoguerra contro l’establishment culturale italiano, a cui peraltro apparteneva.

Il “Monoscopio Opaco. Riflessioni su Luciano Bianciardi”, dello scrittore Giorgio Costa, (autore di diversi studi in cui analizza il rapporto tra gli artisti e i sistemi culturali nei quali operano), edito da XY Editore, sembra essere la trasposizione dell’Io di Bianciardi raccontato attraverso la narrazione di un viaggio iperbolico, durante i primi decenni del dopoguerra, tra la provincia grossetana e Milano. Una provincia, solo apparentemente, sonnacchiosa e al contempo carica di simboli culturali tradizionali (dai cieli di Kansas City, agli eroi minatori, le domeniche al cineclub) e una Milano già simbolo di nevrosi e schizofrenia, che ogni giorno si carica di persone, invadendo strade, negozi e uffici. In questa Milano convivono diverse realtà di Case Editrici tutte ricche di intellettuali che si perdono in lunghe riunioni a dissertare sull’opportunità delle “virgolette”. In tutto questo pensare, soffrire e agire c’è uno scrutatore attento e giusto (‘l’occhio giusto’ di Bianciardi), che si affaccia sul Mondo attraverso il monoscopio della neonata televisione.

Difficile, se non impossibile, comprendere la sua disintegrata e opaca personalità senza ricorrere a un ritratto attento e imparziale di quegli anni, popolati da luoghi, episodi, testi, giornali, ritagli, film, trasmissioni e canzoni; tutti evocativi di un periodo in fortissima evoluzione e di grande trasformazione creativa. In quel mondo Bianciardi si forma, si ispira diventando lui stesso un ispiratore, un anticonformista o, meglio, un rivoluzionario.  Considerato ancora oggi un precursore tradizionalista, innovatore senza programma, un fotografo senza macchina fotografica, ma con un obiettivo ben puntato su ciò che lo circondava. Insomma, un occhio attento dietro a un immaginario Monoscopio, che punta diritto verso un Mondo, secondo il suo sentire, terribilmente opaco.

 

GIORGIO COSTA

Giorgio Costa, classe 1980, è autore di studi in cui analizza il rapporto tra gli artisti e i sistemi culturali nei quali operano. Docente universitario, ha pubblicato i saggi: Michelangelo alle corti di Niccolò Ridolfi e Cosimo I (Bulzoni, 2009), Seek & destroy. L’opera dei Metallica (Odoya, 2013) e il romanzo Universum (Mondadori, 2019). Vive e lavora a Milano.

 

In vendita nelle migliori librerie a € 18,00

Belle notizie dal Salento, riparte il turismo alla grande!

Vacanze italiane

Il Riva Marina Resort apre la stagione estiva con quasi tutte le camere occupate!

Un successo firmato CDSHotels

Esplode la voglia di vacanza! Il Riva Marina Resort, una delle dieci strutture gestite dal grande gruppo alberghiero CDSHotels (www.cdshotels.it), ha aperto la stagione estiva con quasi tutte le 443 camere occupate!

E’ il premio di tanti anni di duro lavoro improntato alla serietà e all’affidabilità, come dice il direttore della struttura, Enzo Di Roma: “Eravamo decisi ad aprire con soli 35 ospiti. Poi è stato un crescendo! Siamo arrivati alla quasi totale occupazione del villaggio! E siamo molto felici per questo. Le persone hanno premiato la serietà del gruppo CDSHotels che cura sempre tutto con grande impegno e professionalità”.

Dal verde alla pulizia in spiaggia, dalla sanificazione costante degli spazi di uso comune fino alla pulizia accurata nelle camere, nulla viene lasciato al caso. Per questo tutte le strutture CDSHotels si sono adeguate con molta serenità e, seguendo un rigido disciplinare ispirato alle direttive dell’Oms e della Regione Puglia, alle norme anti COVID-19.

Il Riva Marina Resort è uno dei primi villaggi green di Puglia. Ha infatti conseguito la certificazione EcoLabel: dai pannelli fotovoltaici che garantiscono la piena autonomia energetica e che fanno anche da tettoia ai parcheggi, fino ai trenini elettrici e al completo riuso delle acque, depurate e utilizzate per l’irrigazione, il Riva Marina Resort è adiacente alla riserva naturale di Torre Guaceto e ha una spiaggia esclusivamente riservata ai propri Ospiti che la raggiungono con un divertente trenino.

La spiaggia è una delle tante e dolci calette che caratterizzano la costa tra Ostuni e Carovigno e che viene definita romanticamente la Costa Merlata perché la scogliera bassa si insinua dolcemente nel mare, formando come tanti piccoli merli di un castello, intervallati da baie.

E ora la gente ha tanta voglia di relax e di dimenticare il brutto periodo trascorso. Il tempo sembra essersi dilatato. E attimo dopo attimo… una vacanza va vissuta e goduta intensamente per rigenerarsi. Ora più che mai.

Entra con noi nel villaggio per visitarlo:

 

https://www.facebook.com/watch/?v=663153514233133

Ed ecco un aggiornamento su tutte le offerte per vivere una vacanza in CDSHotels

PRENOTA PRIMA: entro il 30 giugno c’è lo sconto del 10 per cento per i soggiorni prenotati e confermati!

https://www.cdshotels.it/speciale-prenota-prima/

 

CANCELLAZIONE GRATUITA fino a 10 giorni prima dall’arrivo

https://www.cdshotels.it/cancellazione-gratuita/

 

GENITORI SINGLE

https://www.cdshotels.it/genitori-single/

 

E IN FAMIGLIA NUMEROSA…

Sconti per il terzo, quarto e quinto letto

https://www.cdshotels.it/sconto-in-terzo-quarto-e-quinto-letto/

 

Per promuovere il turismo di prossimità ci sono anche le agevolazioni per chi proviene da Puglia, Basilicata, Molise e Calabria e desidera trascorrere una vacanza a Torre dell’Orso, nel villaggio Alba Azzurra. Tutte le info sono consultabili sul sito.

 

CDSHotels

Via Bastianutti, 25

73100 Lecce

www.cdshotels.it

info@cdshotels.it

tel +39 0832 351321

Natural Woman Collezione Tagli 2020 by COMPAGNIA DELLA BELLEZZA

Benvenuta, Natural Woman.

Come ogni filato si presta alla creazione di un capo ben preciso, così ogni tipo di capello richiede il “suo” taglio.

Usare la seta per fare un cappotto sarebbe uno spreco: sia per il cappotto, sia per la seta. Lo stesso accade quando si cerca un taglio e uno styling che non magnificano la natura dei propri capelli.

Ma cosa si può fare con ciò che si ha, con i propri capelli e il proprio volto?

Il lusso oggi è sostenibilità, rispetto per quello che si è e per quello che si ha.

È comprendersi e accettarsi nella propria natura, assecondare il carattere dei propri capelli, della pelle e di tutto il volto.

Quale taglio e styling? Quale colore meglio sostiene il capello e proietta sulla propria pelle la luce “amica”?

Scopriamolo insieme, in questa collezione dedicata al pianeta donna.

Risultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della BellezzaRisultato immagine per collezione "Natural Woman" 2020 Compagnia della Bellezza

<ul><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Lob-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Lob-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Lob – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Lob – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Lob-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Lob-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Lob – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Lob – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-3-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-3-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-4-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-4-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 4″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 4<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Long-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Long – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Shag-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Shag-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Shag – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Shag – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Shag-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Shag-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Shag – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Shag – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Shag-Special-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Shag-Special-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Shag – Special Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Shag – Special Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Shag-Special-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Shag-Special-Curly-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Shag Special Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Shag Special Curly – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Sweet-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Sweet-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-2-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Sweet Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2″ width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Sweet Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza – 2<br/></p></li><li><a href=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/uploads/2020/02/Natural-Sweet-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg”><img src=”https://www.compagniadellabellezza.com/wp-content/plugins/justified-image-grid/timthumb.php?src=https%3A%2F%2Fwww.compagniadellabellezza.com%2Fwp-content%2Fuploads%2F2020%2F02%2FNatural-Sweet-Pixie-Natural-Woman-Compagnia-Della-Bellezza-1024×1024.jpg&h=350&q=90&f=.jpg” alt=”Natural Sweet Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza” width=”350″ height=”350″ /></a><p class=”jig-HTMLdescription”>Natural Sweet Pixie – Natural Woman – Compagnia Della Bellezza<br/></p></li></ul>

LUNGHI CON O SENZA FRANGIA?  

Il natural long rivisita i tagli lunghi “grunge” delle top model degli anni Novanta come Kate Moss e Claudia Schiffer. Sia con la riga al centro, sia con la frangia a sipario, una scalatura a strati leggeri, anche interni, ridà ritmo e spontaneità alla chioma. È il taglio perfetto per vestire i volti giovani e i corpi slanciati. L’ovale ideale è regolare, ma anche i tondi ne traggono beneficio.

 

I MEDI, LOB o SHAG?

Le lunghezze medie ripartono dal taglio che ha definito il codice di femminilità del nuovo secolo: un lob che sfiora le spalle con maxi-ciuffo, in chiave soffice e natural.

La lunghezza media è come un botox hair cut, un taglio a cui quasi tutte le star di Hollywood alla ricerca di una nuova aura di freschezza e giovinezza non hanno resistito. Ottima la vestibilità: non solo sugli ovali regolari, ma anche sugli allungati e tondi, che diventano adattabili con piccoli accorgimenti di volumi e aderenze.

Rimanendo nel mondo delle lunghezze medie, nuove suggestioni anni Ottanta, da power woman, entrano in scena in questa nuova stagione: i un “natural shag”, molto scalati, verticali e con una frangia impertinente nella versione liscia.

Incornicia volti ovali, spigolosi e quadrati.

Lo shag diventa super sostenibile nella versione riccia, perché orientato a valorizzare l’energia dei capelli. Con la sapiente tecnica di taglio dry haircut, ogni ricciolo viene sagomato sul volto, che viene arricchito da una frangia riccia top trendy.

Un taglio perfetto su volti ovali, allungati e spigolosi.

 

CORTI REGOLARI O IRREGOLARI?

Anche nei corti della collezione convivono due atmosfere opposte. Una splendida perennial, come una nuova Twiggy finalmente consapevole, interpreta il nostro taglio natural pixie regolare e minimal: la mini–lunghezza dei contorni nuca-orecchie sottolinea la diagonale del maxi-ciuffo ed enfatizza gli zigomi.

Perfetto sui volti ovali, rettangolari e tondi.

Il taglio natural sweet pixie dona invece un’emozione opposta: irregolare con una scalatura intarsiata a ciocche irriverenti, accarezzanti e verticali. Perfetto per volti ovali, spigolosi o tondo-quadrati.

 

QUAL È IL BIONDO AMICO DEL TUO VOLTO?

Se gli haircut della collezione celebrano il fashion sostenibile, il colore lo esalta. Il concetto di bellezza naturale si arricchisce di significati, grazie alle nuance di origine vegetale delle erbe tintorie. Scopriamo

un ramato gentile con tocchi di sunshine a rilievo, ma soprattutto scopriamo il mondo dei biondi.

Il biondo è il colore della stagione e non solo per chi vuole fare una scelta netta cambiando colore ai propri capelli.

In questa collezione troverai infatti dei biondi che, come un ascendente fa con il segno zodiacale, arricchiscono di sfaccettature anche i capelli scuri di donne mediterranee.

Quale sarà il tuo biondo amico del tuo volto? Il biondo caldo primavera, brillante e solare come un bouquet primaverile, o il biondo freddo estivo, delicato come sabbia e acquamarina?

Adesso, natural woman, tocca a te: quale sarà la combinazione di styling, colore e taglio sostenibile per la tua natura?

Yamamay Viva l’Amore, Viva la Vita

18 maggio. Yamamay, con la riapertura dei propri punti vendita prevista in Italia per oggi e nei prossimi giorni in tutti gli altri paesi, incomincia a ripensare e ridisegnare il futuro e per farlo decide di ripartire dalla bellezza del nostro paese con un messaggio di positività: ‘VIVA L’AMORE, VIVA LA VITA!’. Cercando di spazzare via le immagini di questi mesi difficili, Yamamay ci regala così una prima partentesi estiva: la costa di Posillipo, il Bagno Sirena, una delle spiagge più rinomate e caratteristiche della costiera, ci riportano immediatamente alle atmosfere tipiche dell’estate italiana, a quei giorni spensierati di cui tutti tanto aneliamo il ritorno.

Scattate prima dell’emergenza sanitaria, le immagini richiamano la tipica giornata trascorsa in spiaggia tra sole, giochi d’acqua, letture, pranzi mediterranei e costumi colorati, per celebrare ancora una volta la voglia di sorridere insieme, di abbracciarci, di ritornare a viaggiare, perché tanta è la voglia di ritorno alla normalità. Un inno al nostro paese che adesso più che mai si veste di colori limpidi e puri, cieli liberi dall’inquinamento, mari, acque cristalline e pulite come non le avevamo mai viste, un invito quindi ad un ritorno più consapevole, al rispetto della natura di cui tutti in questi mesi abbiamo tanto sentito il bisogno e capito l’importanza.i abbiamo tanto sentito il bisogno e capito l’importanza.

Yamamay: Viva l’amore, viva la vita!Già prima della pandemia, per sensibilizzare il nostro pubblico e i nostri clienti, avevamo deciso di dedicare le nostre campagne estive al delicato rapporto tra uomo e natura, scegliendo come location per gli shooting fotografici quei luoghi in cui, più di altri, questo delicato equilibrio è venuto recentemente a mancare. Mai come ora questo tema risulta attuale perché, l’emergenza sanitaria ci ha fatto aprire gli occhi, facendoci capire come tutto sia interconnesso. Da quando è iniziata l’emergenza coronavirus i livelli di smog si sono ridotti e le immagini satellitari hanno mostrato un calo significativo dell’inquinamento atmosferico anche in Italia, gli animali hanno ricominciato a popolare gli spazi urbani, un tempo esclusiva degli esseri umani: le lepri nei parchi a Milano, i delfini nella Laguna di Venezia, le anatre nella Fontana di Trevi e così via. Guardando oltre l’emergenza del momento, ricercatori e scienziati già avvertono che il successivo rilancio delle attività economiche rischia di far tornare tutto come prima in termini di inquinamento, se non si ha consapevolezza che occorre mettere in campo metodi innovativi e più rispettosi dell’ambiente. E’ quindi necessario che tutti si impegnino a vivere il futuro in un modo più rispettoso e armonico. Anche Yamamay continuerà il percorso, già iniziato da tempo, verso una moda più sostenibile: supportando la fondazione ‘One Ocean’ per la tutela degli oceani e ampliando l’offerta di prodotti realizzati con materiali provenienti dalla natura e con processi di produzione meno impattanti. Cotone organico, tessuti biodegradabili, tessuti naturali creati con le foglie di eucalipto, tessuti realizzati con la plastica riciclata…’ Gianluigi Cimmino, CEO di Pianoforte Holding

La Bandiera Blu sventola su gran parte dei villaggi e alberghi di CDSHotels

CDSHotels raggiunge un prestigioso traguardo. La Bandiera Blu sventola su gran parte dei suioi villaggi e hotel. Ed è la notizia del giorno.

Non è un caso. Infatti, la nota catena alberghiera di Puglia ha da sempre scelto le località più affascinanti e più attente allo sviluppo ecocompatibile per realizzare o gestire i propri villaggi e hotel. Le strutture più amate si trovano proprio là dove sventola la Bandiera Blu, conferita anche quest’anno dal Fondo sociale europeo per lo sviluppo e per l’ambiente a quelle località più virtuose, attente cioè non solo alla qualità delle acque, ma anche all’eccellenza dei servizi offerti.

Vediamo una per uno per uno quali sono i villaggi, gli hotel e le località (www.cdshotels.it).

A Polignano a Mare, in provincia di Bari, famosa per la sua romantica scogliera a picco sul mare, incorniciata da un paesino che sembra un presepe ecco il Pietrablu Resort & Spa che si affaccia sulla costa di Polignano a mare, ha comodi accessi in acqua e tanti piccoli coniglietti che scorrazzano felici tra le aiuole per la gioia dei bambini.

A Carovigno, lambito dalla marina di Specchiolla con le sue calette e a pochi passi dalla riserva naturale di Torre Guaceto, risplende il Riva Marina Resort, circondato addirittura da ben due Bandiere Blu: Carovigno e Ostuni.

Più a Sud incontriamo poi il villaggio Alba Azzurra a Torre dell’Orso, poco distante dalla Grotta di fama internazionale La Poesia a Roca Vecchia. Ci sono quindici chilometri di spiagge dove sventola la Bandiera Blu, ma anche la Bandiera Verde, il riconoscimento conferito dall’Associazione dei medici pediatri per le spiagge “a misura di bambino”. Poco distante da queste stesse spiagge si trova il Relais Masseria Le Cesine, adiacente alla Riserva naturale internazionale Le Cesine e ad una folta pineta, immerso nella natura.

Senza lasciare la costa adriatica eccoci poi a Otranto, Bandiera Blu anche quest’anno, dove potremmo essere ospitati dall’Hotel Basiliani, che sorge in un luogo molto suggestivo, la Valle delle Memorie, con la più grande spa di Puglia (2mila metri quadrati) e dall’hotel Corte di Nettuno, affacciato sul porto, dove resterete affascinati dalla collezione di strumenti di marineria che vanno dalla Polene dell’800 a forma di sirena alle rare pipe dei capitani, fatte con la schiuma di mare.

Profuma di macchia mediterranea e ulivi selvatici il cinque stelle Marenea Suite Hotel che sorge in uno dei luoghi più suggestivi e affascinanti del Salento, poco distante da Castro, dove sventola anche quest’anno la Bandiera Blu.

Sullo Jonio, l’altro mare del Salento, tra dune ricoperte di gigli selvatici e sabbia dal colore desertico eccoci nel Costa del Salento Village, la prima creatura di CDSHotels, che con la sua meravigliosa spiaggia rappresenta lo storico punto di incontro di famiglie e amici, desiderosi, come ogni anno, di mettere da parte lo stress e di ritrovarsi all’insegna del benessere e del pieno divertimento. E anche qui le spiagge di Lido Marini, frazione tra Salve e Ugento, sono state definite a misura di bambino dall’Associazione medici pediatri.

Infine, anche se non sorgono in località che hanno conquistato le Bandiere Blu, si trovano in luoghi incontaminati e immersi nella Natura gli altri due gioielli del gruppo CDSHotels, il Grand Hotel Riviera e il CDSHotels Terrasini.

Il Grand Hotel Riviera a Santa Maria al Bagno, marina di Nardò, si affaccia sulla baia di Gallipoli ed è lambito dalla riserva naturale marina e terrestre protetta Parco di Porto Selvaggio e Palude del Capitano.

Il CDSHotels Terrasini si affaccia sul Golfo di Città del Mare in provincia di Palermo ed è famoso per gli indimenticabili tramonti che si possono ammirare dai suoi 27 ettari di parco.

CDSHotels

www.cdshotels.it

info@cdshotels.it

 

TRE VITIGNI DELLA CAMPANIA PROTAGONISTI DI “CAMPANIA FELIX” PRIMO INCONTRO DEL CICLO “AUTOCTONI A MILANO ”

Carlo Schettino, titolare di Winedrops: “Con questa iniziativa vogliamo offrire
la giusta visibilità a vitigni dalle grandi potenzialità e alle Cantine che li coltivano”ricavandone delle vere e proprie perle della vitivinicoltura italiana”

Pallagrello, Casavecchia, Caprettone del Vesuvio: tre vitigni autoctoni della viticoltura campana, dalle grandi potenzialità ancora non completamente espresse, sono stati protagonisti di “Campania Felix” (come la chiamavano gli antichi romani), primo incontro del ciclo “Autoctoni a Milano”, ideato e organizzato da Winedrops, realtà specializzata nella ricerca e nella commercializzazione di vini provenienti da uve originarie delle varie regioni italiane.

Le tre uve che hanno presentato, attraverso la degustazione di cinque vini, costituiscono la prova concreta della ricchezza del nostro panorama ampelografico, dalla quale può partire la definitiva affermazione dei vini italiani anche a livello internazionale”.

Nel corso della presentazione si è degustato le produzioni di due Aziende, giovani ma con radici e valori ben piantati nei rispettivi territori:

Cantina di Lisandro, opera nell’alta provincia di Caserta. e Casa Setaro, situata alle falde del Vesuvio, in provincia di Napoli.

Due cantine accomunate dal desiderio di affermarsi attraverso la produzione di vini di eccellenza”. La rassegna “Autoctoni a Milano” è destinata a dare vita a un percorso di esplorazioni che si snoderà per tutte le regioni d’Italia: i prossimi appunti previsti saranno dedicati in giugno al Veneto (provincie di Venezia e di Verona) e in luglio alle Marche.

Winedrops opera dal 2012, nel settore della distribuzione di vini, con l’innovativa formula del conto vendita, coinvolgendo a oggi circa 50 cantine di tutta Italia con prodotti autoctoni e con una rete di altrettanti clienti professionisti della ristorazione su Milano. Oggi Winedrops ha una logistica in prossimità di Milano e raggiunge i propri Clienti entro 48h. Obiettivo di Winedrops è soprattutto quello di riuscire a offrire ai propri Clienti-Operatori, vini indigeni monovarietali.Risultati immagini per vigneti casa setaro

Risultati immagini per cantina di lisandro

A Castel Campagnano i coniugi Rosa Fusco e Almerigo Bosco, hanno fondato nel 2006 la Società Agricola Poderi Bosco, impiantando 10 ettari di vigneto a Pallagrello e Casavecchia.

Ma l’attività ha origini molto più lontane. Tutto fu iniziato infatti da Alessandro Fusco, bisnonno di Rosa, da tutti chiamato don Lisandro, il quale ebbe in dote per il suo matrimonio, nel 1907, sei botti di vino che gli consentissero di aprire una vineria a Casolla con una profonda cantina scavata nel tufo grigio. In breve, la Cantina di Lisandro si sviluppò, trasformandosi in un emporio, che fu tenuto in attivo fino ai primi anni Novanta.

Cento e più anni dopo le sei botti iniziali sono diventate il marchio del progetto moderno: un’azienda vitivinicola con una vigna propria.

Il vitigno Pallagrello

Il Pallagrello è un vitigno con due varietà: a bacca bianca e a bacca nera. Secondo la versione prevalente, il suo nome deriva dalla forma perfettamente sferica degli acini (simili quindi a piccole palle, ovvero “pallarelle”). Secondo altri, il nome proviene dal graticcio (“pagliarella”) sul quale i grappoli venivano posti ad appassire.

Nell’Ottocento il Pallagrello era reputato tra i vitigni più pregiati della regione. Purtroppo però, all’inizio del secolo scorso le sue vigne furono drammaticamente danneggiate dalla fillossera, che ne provocò la rapida scomparsa e il successivo oblio, per molti decenni: nonostante i suoi pregi, il Pallagrello fu per decenni utilizzato come uva da taglio. La sua nuova valorizzazione è iniziata solo nella metà degli anni Novanta.

In passato la coltivazione del Pallagrello nero era accertata, oltre che lungo il fiume Volturno, in buona parte della Campania, nei pressi di Venafro (nel vicino Molise) e più raramente in Calabria. Il suo habitat odierno è ristretto alla provincia di Caserta, in prevalenza nei comuni di Caiazzo, Castel Campagnano, Castel di Sasso.

Il Pallagrello è vitigno vigoroso e fertile, ma al tempo stesso poco produttivo perché i suoi acini sono piccoli e leggeri. Tradizionalmente era allevato a raggiera, ma i vigneti odierni, a spalliera, sono più razionali.

Il Pallagrello bianco ha un grappolo cilindrico e alato, abbastanza piccolo. Anche l’acino è piccolo, di forma rotonda e di colore giallo-verde. Arriva a maturazione tra la seconda e la terza decade di settembre, con buona resistenza alla botrytis se non viene troppo ritardata la raccolta.

Il grappolo del Pallagrello nero invece è piccolo, cilindrico, senza ali e abbastanza spargolo. L’acino è piccolo, sferico, con buccia spessa di colore blu nero. L’epoca di maturazione cade di solito tra la seconda e la terza decade di ottobre.

Il Pallagrello dà origine a vini di spiccata tipicità, con media alcolicità, con acidità equilibrata e gusto ampio, abbastanza tannico ma non particolarmente adatto all’invecchiamento.

Il Lancella 2017, da uve Pallagrello bianco in purezza, è sottile e poliedrico: al palato racconta di un’intensa sapidità, ben sorretta da una buona spalla acida.

Il Pallagrello nero invece da origine al Nero di Rena 2015, che nasce su suoli sabbiosi: la maturazione avviene parte in acciaio, parte in legno e parte in anfora; profuma di piccoli frutti scuri e ha cenni floreali di bella eleganza.

Il Terzarulo 2017 infine è il blend autoctono di casa, da Pallagrello nero e Casavecchia: si presenta con un bouquet speziato e intenso con sentori di violetta, more, carruba e pepe; in bocca è ricco e piacevole, percorso da buon tannino e ottima sapidità.

Il vitigno Casavecchia, diffuso soprattutto in provincia di Caserta, trae il proprio nome, secondo tradizione, dal fatto che fu scoperto in un vecchio rudere – ’a casa vecchia – ove ne fu rinvenuto agli inizi del ‘900 un vecchio ceppo sopravvissuto alle epidemie di oidio e fillossera. È possibile che coincida con l’uva del vino Trebulanum, forse proveniente dall’insediamento di Trebula Balliensis (Treglia, frazione di Pontelatone), citato da Plinio il Vecchio nel XIV libro della Naturalis Historia e bevuto dai legionari dell’antica Roma.

Il Casavecchia ha un grosso e lungo grappolo spargolo, con acini dalla buccia rossa e scura, quasi nera.

I vitigni danno origine alla doc “Casavecchia di Pontelatone”, al cui vino (nelle tipologie “Rosso” o “Riserva”) queste uve devono contribuire per almeno l’85% (il restante 15% è conferito da coltivar rosse approvate dalla Regione Campania). L’affinamento per la tipologia “Rosso” deve essere di almeno due anni, di cui almeno uno in legno, mentre, per la tipologia “Riserva”, si prevede un affinamento di tre anni, di cui almeno 18 mesi in legno. Di colore rosso rubino più o meno intenso, tendente al granato con l’invecchiamento, al naso il Casavecchia si presenta intenso, persistente, caratteristico; al palato è secco, sapido, giustamente tannico, morbido e di corpo.

IL 22 DICEMBRE TENUTA SAN GIAIME PORTA LA SICILIA A MILANO E PRESENTA LE SUE PROPOSTE NATALIZIE

Risultati immagini per IL 22 DICEMBRE TENUTA SAN GIAIME PORTA LA SICILIA A MILANO E PRESENTA LE SUE PROPOSTE NATALIZIEAnche quest’anno, per Natale, i vini di Tenuta San Giaime porteranno a Milano il calore della Sicilia. Sabato 22 dicembre, dalle 11.00 alle 18.00, le due etichette della Cantina – “S’16”(Syrah) e G’17” (Grillo) – saranno infatti offerte al pubblico in degustazione (con possibilità di acquisto) al Globe Bistro di Palazzo Coin (piazza V Giornate, piano -1).
Ottenuti da uve biologiche coltivate a 1000 metri d’altezza alle pendici delle Madonìe e vinificate in purezza, i vini di Tenuta San Giaime saranno presentati anche in attraenti confezioni regalo.
“Il vino è un dono sempre gradito, ha commentato Salvatore Cicco, patron di Tenuta San Giaime, che esprime affetto e attenzione ai gusti del destinatario; ma non dimentichiamo che, a volte, se pensiamo di meritarcelo, il Natale può anche essere l’occasione buona per fare un bel regalo anche a se stessi!”
La presenza prenatalizia dei vini di Tenuta san Giaime al Globe Bistro è ormai un appuntamento fisso per clienti e visitatori di Palazzo Coin, rinnovando ogni anno una piacevole atmosfera di calore e cordialità che rendono ancora più piacevole la degustazione.Risultati immagini per IL 22 DICEMBRE TENUTA SAN GIAIME PORTA LA SICILIA A MILANO E PRESENTA LE SUE PROPOSTE NATALIZIE