Archivio | 7 giugno 2021

Libri: GARZAIA DELLA ROGGIA TORBIDA di Ezio Gavazzeni per Fratelli Frilli Editori

Manlio Rune è un investigatore per le assicurazioni descritto come un personaggio del genere “hard boiled” (che tradotto letteralmente significa sodo, duro). In pratica di quei caratteri rudi, solitari e disillusi. “Manlio Rune ha l’aria di uno che è appena uscito dalla lavatrice ma si sono scordati di stirarlo”, è stata la definizione più azzeccata affibbiatagli da parte di una giornalista. Rune viene ingaggiato per un presunto caso di incendio doloso all’interno di un capannone nell’Oltrepò pavese. L’intento dei proprietari di appiccare il fuoco per intascare i soldi dell’assicurazione gli appare da subito evidente. Il caso è piuttosto semplice: deve solo recarsi sul luogo e mettere insieme delle prove per archiviare definitivamente la pratica. Ma una nuvola di uccelli che spunta dalle cime degli alberi attira la sua attenzione. La scena che si palesa davanti ai suoi occhi ricorda in tutto e per tutto un’immagine del thriller drammatico di Alfred Hitchcock del ’63.

È così che Rune rinviene, nell’area paludosa della Garzaia della Roggia Torbida, il cadavere di Miriam Cangemi. La giovane, poco meno che maggiorenne, è sparita solo pochi giorni prima da una casa-famiglia della zona: “UNA NUOVA ALBA”. Una fine davvero tragica quella della povera ragazza: la faccia riversa nel fango, i capelli impastati di terra e il corpo circondato da decine di piume nere di uccelli, a riprova di un macabro e inspiegabile banchetto. Gli uccelli selvatici avevano beccato la carne strappandola. Sul braccio destro, che ormai appariva come un puzzle sanguinante non terminato, un tatuaggio che correva dalla spalla fino al polso. Un piccolo picche, come la firma del tatuatore.

Il caso è affidato al Commissario Delvio Rosati, con la supervisione del magistrato Francesco Del Debio, ma l’investigatore si ritroverà ben presto a essere oggetto di curiosità e attenzione da parte della popolazione locale in cui, ciascun personaggio, aggiungerà un piccolo tassello alla vicenda. Impossibile restarne fuori! Infatti, verrà subito avvicinato da una guardia forestale del luogo, la quale gli rivelerà di aver ritrovato una ragazza in condizioni simili un anno prima. Un mistero tutt’ora irrisolto. La curiosità e un’inaspettata svolta nella ricerca del colpevole per l’incendio del capannone, lo convinceranno ad andare a fondo di questa intricata storia che porterà a tre il numero delle vittime. Un caso complicato definito dallo stesso Rune, sempre più disilluso: “Un corollario di storie misere con dentro tanti soldi, sesso, ricatto, tradimento, amicizia e… amore, se qualche fortunato è riuscito a trovarcene”.

Garzaia della Roggia Torbida, F.lli Frilli Editori, è disponibile in tutte le librerie d’Italia a € 14,90 e nei principali store digitali.

Ezio-Gavazzeni-scrittore

Ezio Gavazzeni è nato a Milano dove attualmente vive e lavora. Laurea in Scienze del Servizio sociale, master in Management per la PMI, diploma superiore in Tecniche di Marketing e Comunicazione. Diciotto anni alle dipendenze dell’Università Statale di Milano dove ha pubblicato, con altri, undici articoli scientifici. Ha collaborato con diverse agenzie e case editrici: News, Proget, PrePress, Motta Editore, Giuffré Editore. Tra la metà degli anni ’80 e i primi del 2000; ha lavorato per diverse redazioni occupandosi della correzione di bozze e revisione testi, tra le tante: Mondo Economico, Il Mondo, l’Europeo, Capital, Donna Moderna, Photo, Elle, Marie Claire, Astra, Playstation World… Negli anni ’90 e fino al 2001 si è occupato della correzione bozze delle collane Mondadori: Gialli Mondadori, Urania, i Romanzi, Best Seller e Segretissimo. Per la Motta Editore ha curato la redazione dell’Enciclopedia della Letteratura internazionale e l’Annuario del Cinema. Come redattore e coautore ha legato il proprio nome a diverse guide di viaggio. Passa alla narrativa con il noir Big Muff (WLM 2012) dove ottiene un buon successo di critica su quotidiani e mensili come Libero, Leggere Tutti e La Gazzetta di Mantova. Novembre 2014 pubblica il suo secondo romanzo di genere thriller Corpi di Confine (WLM 2014). Settembre 2015, cambia editore e pubblica il suo terzo romanzo Motel 309, prima storia con protagonista Manlio Rune cui faranno seguito Il Tempo non Dimentica (2017) e Rosso Notte (2018) Eclissi Editrice. Garzaia della Roggia Torbida, selezionato tra i finalisti al prestigioso Premio Alberto Tedeschi, è il quarto romanzo che vede coinvolto l’investigatore privato Manlio Rune ed è il primo che pubblica con Fratelli Frilli Editori.

Questa voce è stata pubblicata il 7 giugno 2021, in Uncategorized.

TORNA EUSTACHIORA CON IL DELIVERY DI ZONA 7-13 Giugno 2021



Cascina Vengore - Enoteca Regionale Colline Alfieri

Siamo a Cisterna d’Asti in Piemonte, dove ventisei ettari e tre giovani fratelli celebrano
l’armonia fra uomo e natura
Nel silenzio perfetto di questo anfiteatro naturale, ogni spicchio di terra offre dall’alba al
tramonto le condizioni ideali alla crescita delle uve delle Terre Alfieri.
Oltre 60.000 nuove viti, impiantate nel 2012 e in conversione bio dal 2016, si estendono nella
piccola e protetta valle: un’area di 26 ettari, 16 dei quali coperti dai nuovi vigneti, 6 da prato
e 4 da boschi in un dialogo tra natura selvaggia e addomesticata dall’uomo tra Roero e
Monferrato.

Cascina Vèngore, lo spettacolo della biodiversità e un sogno divenuto  realtà | Lavinium


Qui Daniele, Alessio e Luca lavorano instancabilmente la terra, rispettando la biodiversità e i
ritmi naturali del tempo e delle stagioni e raccogliendo tutto ciò che la Natura dona loro, dalle
fonti naturali di acqua che penetrano rocce ricche di minerali, ai boschi che offrono riposo
agli uccelli fino ai grappoli che si trasformeranno in eleganti e prestigiosi vini.

Cascina Vengore - Enoteca Regionale Colline Alfieri


Il Distretto EustachiORA, sempre attento alle necessità del cittadino, con il supporto del
Municipio 3 – Comune di Milano, lancia il servizio delivery di quartiere condiviso per ora
dai nostri locali, per i residenti della zona 3, per tutta la settimana la consegna sarà
totalmente gratuita.
Questo progetto punta a riscoprire e vivere consapevolmente la dimensione di quartiere,
valorizzando la proposta del Comune di Milano (documento 20.20: la città raggiungibile a
15 minuti a piedi), e preservando la parte positiva del nostro modello di sviluppo:
l’attenzione all’ambiente e alla mobilità leggera, alle diversità sociali, la condivisione nel
quartiere e incentivare il ritorno alla produzione locale, promuovere lo sviluppo e abbattere la
competizione tra commercianti, lasciando spazio a uno spirito più costruttivo, di condivisione
Ci appoggeremo ai partner, I Corrieri della madonnina CDM: realtà
composta da esperti e lavoratori del settore food delivery che hanno deciso di
trasformare una passione in qualcosa di più. Forti delle loro esperienze passate
sono pronti per quelle future. Andrea Maria Colombo e Federico Lancia,
fondatori di CDM srl, vuole creare una modalità di lavoro qualitativamente ed
eticamente differente, slegata dai consueti dogmi della logistica, ha vissuto in
prima persona all’interno di diverse realtà di logistica, si è fatto promotore di promuovere la
cargo bike come mezzo più efficiente di un furgone, i mezzi a motore però, hanno un punto
di forza: la capacità di carico.

Torna Eustachiora con il delivery di zona

Grazie alla collaborazione avviata più di quattro anni fa con Sumsolutions. una società di
Mestre, è stato possibile partecipare alla progettazione e realizzazione del primo quadriciclo a
pedalata assistita; ora CDM srls è la prima e unica società della città di Milano ad averne uno
già attivo sul territorio. Il loro servizio viene scelto dai clienti non solo grazie al fattore green,
ma per l’efficienza e la puntualità che solo un trasporto in bicicletta può dare.
Nel prossimo futuro CDM srls si impegnerà nel riscrivere il concetto di mobilità urbana
rendendo obsoleto il modello attuale.
“La nostra mission è quella di limitare il più possibile l’utilizzo di veicoli a motore all’interno
dei centri urbani, con l’obiettivo di trasferire tutta la logistica cittadina nel mondo del
trasporto ecosostenibile. Il secondo importante obiettivo di CDM è conferire il giusto
riconoscimento professionale a una categoria solitamente poco rappresentata, quella dei
lavoratori della logistica, e in particolare ai corrieri in bicicletta.
” Info Contact: gestione.cdm@gmail.com
Dal 7 al 13 Giugno ogni locale proporrà un menù ad hoc, ai residenti basterà comunicare ai
locali il proprio ordine e aspettare la consegna gratuita! .”
Gli esercenti manterranno gli orari e chiusura dei propri locali.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo
Questa voce è stata pubblicata il 7 giugno 2021, in Uncategorized.