Archivio | 14 ottobre 2020

“IL DELITTO DI VIA FLODRAMMATICI”, l’avvincente giallo del poliedrico scrittore Emiliano Bezzon, edito da Fratelli Frilli Editori.

Anteprima immagine

Due amiche, una psicologa curiosa e innamorata della sua città e una Capitana dei Carabinieri ligia al dovere e attenta ai dettagli, insieme per cercare la soluzione a un mistero che fa tremare la Milano bene” e dai poteri forti e incuriosisce la stampa.

In una Milano frenetica e moderna, quella di piazza Gae Aulenti, di Porta Vittoria, della zona del nuovo skyline e del dopo expo, avvolta in un ritmo che sembra non avere tempo se non per il lavoro, tutto sembra quasi fermarsi davanti alla sacralità dell’arte, della musica e dei luoghi che la custodiscono gelosamente. A partire dal tempio della lirica, La Scala di via Filodrammatici, fino a percorrere le strade (e i segreti) che si nascondono dentro la Casa di Riposo tanto voluta dal maestro Verdi e a lui intitolata in cui, solo i musicisti, possono diventarne ospiti. Luoghi misteriosi e magici che celano misteri, gelosie, rivalità ma anche delitti. Viene infatti ritrovato esanime il corpo del sovraintendente della Scala, all’interno del suo ufficio, nell’area più riservata del principale teatro d’opera milanese situato, per l’appunto, in via Filodrammatici. Ma sulla sua morte, non ci sono dubbi anche se, ferito mortalmente alla testa, non risultano tracce evidenti di sangue: è stato ucciso!

Doriana Messina è una giovane, procace e seducente (suo malgrado), Capitana (guai ad chiamarla al maschile) dei Carabinieri meneghini, cui viene affidata l’indagine per indubbie capacità investigative anche se, per ottenere la stima di colleghi invidiosi (al contrario dei suoi stretti collaboratori che la stimano), ha dovuto per scelta sofferta ma in nome dell’Arma, rinunciare alla sua vita.

Amica, ma anche valida spalla per entrare meglio nella testa e nei pensieri dei sospettati, la psicologa Giorgia del Rio, con cui ha già collaborato in una precedente indagine risolta con successo. Giorgia è diventata, da qualche tempo e in occasione di un incontro del tutto fortuito all’interno del ricovero, una piacevole compagnia anche per un’anziana arpista, Angelica Cavalli, ospite della casa di Risposo Giuseppe Verdi. Questa tenera e nuova amicizia permetterà a Giorgia e Doriana, grazie ai suoi racconti, di venire a conoscenza del ritrovamento di un documento inedito e di inestimabile valore, appena scoperto, e di incontri sospetti che avvengono proprio all’interno del Ricovero, tra personaggi misteriosi riconducibili al defunto.

E poi c’è Cristina Cattagni, attenta e puntuale anatomopatologa, e il suo macabro senso dell’umorismo che tanto piace a Doriana ma che sconvolge e terrorizza Giorgia ad ogni incontro.

Un romanzo noir all’interno del quale ogni protagonista appare diverso da quello che sembra e, anche la soluzione, porterà verso una strada inaspettata.

“IL DELITTO DI VIA FILODRAMMATICI”; un romanzo noir intrigante che non manca di ironia e complicità, tutta al femminile. Fratelli Frilli Editori è in vendita nelle migliori librerie di tutta Italia e store digitali al prezzo di € 12,90

Emiliano Bezzon

Emiliano Bezzon, classe ’64, nasce a Gallarate, un Comune Lombardo nella provincia di Varese. Da 29 anni è dirigente pubblico: già Comandante della Polizia Locale di Gallarate, Vigevano, Varese e Milano e direttore dell’Accademia Regionale di Polizia, ora è Comandante della Polizia Locale a Torino; giornalista e autore di saggistica giuridica per operatori di polizia. Ha pubblicato il racconto noir “La notte del boss” in “Delitti e canzoni”, edito da Todaro nel 2007. Assieme a Cristina Preti ha pubblicato i romanzi gialli “Breva di morte” e “Le verità di Giobbe”, entrambe editi da Eclissi, nel 2015 e nel 2016. Dal 2016 scrive da solo: con i racconti “Incubo di una notte di mezza estate”, “Lo sguardo del pesce” e “La mancia è gradita” è risultato finalista dei concorsi “Giallolaghi” e “Garfagnana in Giallo” e pubblicato nelle relative antologie, edite da Morellini e Tra le Righe. Nel 2017 ha pubblicato il romanzo “Il manoscritto scomparso di Siddharta” con Robin, vincitore di diversi premi e concorsi e la raccolta di racconti “I delitti della città in un giardino” con Macchione. Quest’ultimo ha ottenuto il premio speciale per l’antologia di racconti al concorso “La provincia in giallo 2018”. Il suo ultimo romanzo, pubblicato da Frilli Editori, si intitola “Il delitto di via Filodrammatici”.

Da dicembre 2018 fa parte del collettivo letterario “Torinoir”.

Questa voce è stata pubblicata il 14 ottobre 2020, in Uncategorized.

XXII CONGRESSO MEDICINA ESTETICA AGORÀ 2020 – MILANO, 15-17 OTTOBRE

XXII Congresso Medicina Estetica Agorà 2020 – Milano, 15-17 ottobre

Al via domani a Milano, all’interno del MiCo, fino al 17 ottobre il Congresso di Medicina Estetica Agorà 2020, uno degli appuntamenti di punta del settore, giunto quest’anno alla sua ventiduesima edizione..

Tantissime le novità in questa nuova edizione, ma anche molti punti fermi: in primis, la preziosa collaborazione con le più importanti Società Scientifiche di settori affini alla Medicina Estetica per questo si confermano le giornate specialistiche di Dermatologia, di Scienza dell’Alimentazione, di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica e di Ginecologia.

Data la contingenza attuale, tra i temi più rilevanti, troviamo sicuramente l’incidenza del Covid-19 sulla Medicina Estetica: come ha cambiato gli scenari, avvicinato al settore e modificato le richieste.
Non mancheranno aggiornamenti su tematiche evergreen come i tatuaggi, affrontati sotto gli aspetti medico-dermatologici, chimico-tossicologici e normativi, o il trattamento del “bar code”.

Merita però una menzione speciale la novità promossa da Agorà ossia il Progetto H.E.L.P: un progetto di ricerca multidisciplinare rivolto a persone che a causa di una malattia, un trauma o un incidente vivono il disagio di dover convivere con un “segno” corporeo e psicologico indelebile.  Il fine di questa ricerca è quello di individuare protocolli operativi e trattamenti medici che rispondano alle necessità di ciascun utente, in maniera personalizzata.
www.societamedicinaestetica.it

Questa voce è stata pubblicata il 14 ottobre 2020, in Uncategorized.