Archivio | 12 febbraio 2020

IL TUO NUOVO EFFICACE BRUCIA GRASSI E’ FAT BURNER DI NEW NORDIC

Fat Burner™ di New Nordic è un integratore innovativo, a base di ingredienti testati, che supporta efficacemente il metabolismo dei grassi. Fat Burner™ IL TUO NUOVO EFFICACE BRUCIA GRASSI FAT BURNER™ è la nuova compressa alle erbe di NEW NORDIC, basata su ingredienti testati, che aiutano efficacemente il metabolismo dei grassi. FAT BURNER™ è composto da erba mate, in combinazione con cumino nero, zenzero, tè verde, cardo mariano e colina. La colina contribuisce al normale metabolismo dei grassi e l’erba mate aiuta a perdere peso unito a una dieta ipocalorica e uno stile di vita sano. ERBA MATE L’estratto naturale di erba mate (Ilex paraguariensis) contenuto in queste compresse, è ottenuto da estratti di foglie accuratamente selezionate ed essiccate, in modo tale che gli ingredienti vegetali preferiti siano concentrati e mantenuti. Ciò garantisce un’elevata e costante qualità. SINTESI DELLE ATTIVITA’ • Contribuisce al normale metabolismo dei grassi • Erba mate supporta la perdita di peso • Senza Lattosio – Senza Glutine – Vegano DOSE GIORNALIERA RACCOMANDATA Due compresse al giorno durante un pasto, da assumere con un bicchiere d’acqua. Confezioni: 60 compresse € 45,95 Fat Burner™ è venduto in Farmacia e Parafarmacia

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2020, in Uncategorized.

“MICAM IN WONDERLAND” È IL TEMA DI MICAM 2020

Il mondo delle calzature che anima MICAM diventa l’universo fantastico che fa da cornice alle atmosfere incantate delle fiabe più celebri.

L’idea e la direzione creativa è stata curata da MM Company, con l’accounting di Laureri Associates, e accompagnerà la rassegna per le prossime edizioni. #micamtales, le fiabe di MICAM, una collezione di favole da indossare, per raccontare il mondo onirico della creatività, rilette in chiave contemporanea. Il concept funge da cornice e racchiude le tante storie narrate dagli espositori con le loro collezioni, che trasformano la manifestazione nel principale salotto creativo del mondo dedicato alle calzature. Per permettere una visualizzazione chiara del concept, la narrazione si sviluppa tramite una fiaba per ciascun anno suddivisa in due capitoli distinti: uno a febbraio (in occasione dell’edizione Autunno/Inverno del Salone) e uno a settembre (Primavera/Estate).

La prima fiaba del 2020 è MICAM in Wonderland: una trasposizione surreale dell’iconica favola grazie alle immagini scattate dal fotografo Fabrizio Scarpa e la regia di Daniele Scarpa. La campagna di comunicazione si sviluppa attraverso la creazione di un set avente prospettive e volumi completamente sfalsati grazie a particolari ottiche grandangolari che deformano le figure. Le scenografie includono molteplici elementi e dettagli che appartengono all’immaginario legato alla fiaba, qui rimescolati, manipolati e poi riassemblati. Dietro a delle immagini apparentemente disordinate c’è in realtà un significato preciso, un ordine che in superficie sembrava invece assente, come nel Paese delle meraviglie. Alcuni di questi oggetti accompagneranno anche i visitatori all’interno del Salone, in una vera e propria exhibit-experience.

L’appuntamento con il MICAM è fissato al 16-19 Febbraio presso il quartiere fieristico di Fiera Milano Rho.

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2020, in Uncategorized.

LINEAPELLE 98 A FIERAMILANO RHO 19-21 FEBBRAIO 2020

LINEAPELLE, giunta alla sua 98ª edizione, apre i battenti alle proposte per la stagione estiva 2021 presso gli spazi di Fieramilano Rho. L’evento di riferimento globale per la filiera della moda e del lusso si presenta al mercato con una serie di contenuti tutti da scoprire e da raccontare.

L’evento più globale della filiera

LINEAPELLE accoglierà 1.200 espositori tra concerie e produttori di accessori, componenti, tessuti e sintetici destinati a tutta la manifattura del lusso, della moda, del design, dell’automotive, dell’arredamento. Arrivano da oltre 40 Paesi e rappresentano la più ampia, completa e trasversale offerta merceologica disponibile sul mercato. Un’offerta che soddisfa ogni esigenza creativa e produttiva dei suoi buyer e rappresenta il top sotto il profilo della qualità e della performance, della sostenibilità e del servizio.
LINEAPELLE attende la visita di un numero di buyer che si attesta attorno alle 20.000 unità, in arrivo da più di 100 nazioni.

La settimana più fashion di Milano

LINEAPELLE si svolge durante una settimana caldissima, sotto il profilo fieristico e fashion, per Milano. Negli stessi giorni e nei padiglioni adiacenti si svolge Simac Tanning Tech, il salone della tecnologia per conceria, calzatura e pelletteria e, con un giorno (mercoledì 19 febbraio) di concomitanza con Micam (calzatura) e Mipel (pelletteria), in calendario a Fieramilano Rho dal 16 al 19 febbraio.

Poi ci sono le sfilate di Milano Moda Donna (fashion week) dal 18 al 24 febbraio. Infine, dal 20 al 23 febbraio, Super (prêt-à-porter e accessori donna), White (womenswear) e The One (prêt-à-porter femminile d’alta gamma).

Lo stile più “semplice” che si può immaginare

LINEAPELLE è un cantiere creativo che apre l’orizzonte alle tendenze del prossimo futuro e mette in vetrina oltre 2.000 campioni dei suoi espositori all’interno di tre Aree Trend tematiche (pad. 13-9-22). Questa edizione, in particolare, esplora i trend stilistici per la stagione estiva 2021. Li ha elaborati il Comitato Moda Lineapelle, riassumendoli nel concept The Era of Simplifying. L’obiettivo sarà “semplificare, eliminare eccessi e complicazioni” e “andare alla ricerca di un’armonia con l’ambiente, proponendo materiali e lavorazioni che mostrano un lavoro meticoloso sui dettagli e sulle loro performance”.


I concorsi che premiano il futuro

Prima di tutto, AMICI PER LA PELLE. Il concorso organizzato da UNIC – Concerie Italiane celebra a LINEAPELLE la sua nona edizione. Come ormai da tradizione, coinvolge oltre 1.000 studenti iscritti alle classi seconde e terza delle scuole secondarie inferiori. Quest’anno arrivano da 15 istituti localizzati nei distretti italiani della pelle: 5 toscani, 3 veneti, 3 campani, 4 lombardi. I ragazzi si cimenteranno sul tema Smart Tan e i vincitori saranno decisi durante la fiera, votando nello stand che espone tutti i lavori (corsia A, pad. 11) oppure online, sulla pagina Facebook di UNIC – Concerie Italiane. La premiazione avverrà nella tarda mattinata di venerdì 21 presso l’Auditorium di Fieramilano Rho.

Dalla Corea del Sud arrivano i vincitori di LINEAPELLE AWARD, progetto didattico organizzato dalla fiera milanese in collaborazione con Hongik University, accademia leader in Corea del Sud per l’arte e il design. I concorrenti sono stati chiamati a scoprire e comunicare i valori di circolarità e sostenibilità della pelle italiana, sviluppando un’applicazione innovativa per prodotti fashion o per oggetti di design. E unendola a una strategia di marketing altrettanto disruptive nonché capace di agganciare l’interesse del pubblico più giovane. A Lineapelle Award hanno partecipato 24 studenti dei dipartimenti Fashion Design e Industrial Design dell’ateneo di Seoul. Tutti i loro modelli saranno esposti in fiera, all’interno dello Spazio Korean Creativity (fronte pad. 9). Qui sarà possibile anche assistere al seminario “K Leather Creativity”, che approfondirà il senso del Korean style applicato alla pelle.

LINEAPELLE MERCHANDISING COLLECTION è, invece, un contest che ha coinvolto gli studenti dei corsi Undergraduate in Fashion Marketing & Communications, Fashion Product Management, Leather Technology, Fashion Design Management e Footwear and Accessories Design di Polimoda Firenze. La loro sfida era sviluppare una capsule collection composta da sette prodotti di merchandising. Ogni team da quattro studenti è stato chiamato a presentare anche la proposta grafica e il mock-up dei prodotti. I risultati sono stati di altissimo livello e saranno esposti in fiera (fronte pad. 9).

La mostra che celebra la pelle

LINEAPELLE entra in città e organizza dal 19 al 29 febbraio, presso lo Spazio Lineapelle di Palazzo Gorani (alle spalle di Piazza Affari) il progetto espositivo “Questioni di Pelle”. Curato dalla giornalista Mariella Milani, con la direzione artistica di Simone Guidarelli (e in collaborazione con iTalents), “l’evento metterà in mostra pezzi unici ideati da un maestro di stile come Gianfranco Ferrè e creazioni di designer del presente. Protagonista assoluta: la pelle”. L’obiettivo di “Questioni di pelle” è “educare e diffondere una nuova consapevolezza sulla pelle” e su tutte le sue caratteristiche naturali, circolari e sostenibili, rafforzando in questo modo il senso della campagna di comunicazione globale lanciata da UNIC – Concerie Italiane e basata sul concept: Real Leather is Real Sustainability.

Il seminario che esplora la sostenibilità

LINEAPELLE è un evento con una visione innovativa e sostenibile. E lo ricorda collaborando con UNIC – Concerie Italiane all’organizzazione del dibattito “Leather Supply Chain Commitment to Sustainability: Traceability and Animal Welfare”. Si svolgerà mercoledì 19 Febbraio 2020 (ore 14.30, sala conferenze LEM su Ponte dei Mari) e si propone come “un momento di approfondimento e dibattito su un tema cardine per l’industria conciaria – scrive UNIC -. La sostenibilità è entrata gradualmente a far parte delle dinamiche di settore, nel tempo questo concetto si è esteso all’intera filiera, a partire dall’approvvigionamento che, ora più che mai, non può prescindere dalla tracciabilità delle forniture e dal rispetto di normative, standard e buone pratiche in tema di benessere animale”.

www.lineapelle-fair.it/it/

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2020, in Uncategorized.

IL BALLO DEL DOGE XXVII EDIZIONE

SABATO 22 FEBBRAIO 2020
SCUOLA GRANDE DELLA MISERICORDIA – VENEZIA

La notte dell’ultimo sabato di Carnevale 2020, Antonia Sautter presenterà al mondo la sua maestosa rapsodia veneziana: Il Ballo del Doge.
“Carnival Rhapsody – Provocation, Redemption, Miracle” è infatti il tema scelto dalla
stilista paladina dell’handmade in Venice per la nuova XXVII edizione di questa straordinaria produzione artistica che porta la sua firma e che sabato 22 febbraio 2020 a partire dalle ore 20:00 per la prima volta allestirà alla Scuola Grande della Misericordia.

TRE SOTTOTEMI: PROVOCATION, REDEMPTION, MIRACLE

La Provocazione di accogliere la sfida di dare continuità al sogno, nonostante gli
imprevisti naturali che Venezia si è trovata a vivere con l’eccezionale “acqua granda” di novembre 2019, per lanciare e rilanciare al mondo un messaggio di positività, continuare ad osare e desiderare di vivere l’inedito e sperimentare l’insolito.
La Redenzione come ambizione di riscatto da qualsiasi avversità, per continuare a godere dell’irrinunciabile senso di meraviglia. Redenzione intesa, anche, nella sua pronuncia più alta, ossia come libertà e liberazione, e nulla più del Carnevale è l’occasione per assaporare questa sensazione.
Il Miracolo di salvare la città attraverso il gala di Carnevale più glamour al mondo: Il Ballo del Doge. Perché miracolo sarà quanto la stilista e imprenditrice veneziana Antonia
Sautter riuscirà a realizzare anche quest’anno, reinventando creativamente la nuova location scelta – la Scuola Grande della Misericordia – prevedendo in essa la trama di una
rappresentazione che materializzerà la rinascita di Venezia sommersa dalle acque.

PROTAGONISTI DI UN MIRACOLO

Rapsodia veneziana, dunque, come tema principale dell’edizione 2020 de Il Ballo del Doge che prendendo spunto dalla composizione musicale a tema libero tanto cara a Brahms e
Gershwin, si innalza a summa corale di singole espressioni artistiche.

Tutto questo sotto le imponenti 24 colonne della sala principale d’ingresso e al piano superiore di Scuola Grande della Misericordia, dove Antonia Sautter vestirà interamente ogni spazio di suggestioni
veneziane. Scenografie disegnate appositamente per il tema e realizzate su misura per gli ambienti, decorazioni superlative, spettacoli con più di 150 artisti – fra
fidelizzati delle precedenti edizioni e volti nuovi provenienti da casting selezionati dalla stessa Antonia Sautter – oltre a raffinate pietanze, musiche, balli e intrattenimenti fino all’alba, fanno de Il Ballo del Doge l’unico evento internazionale celebrato a Venezia dal jet set e da tutti i cacciatori di sogni.

Un sogno assolutamente autentico, concreto, come la moderna rivisitazione dei lussuosi
banchetti della Serenissima: mise en place impeccabili, tavoli imbanditi e minuziosamente decorati, fiumi di bollicine celebrate quest’anno da un perlage finissimo e raro. Il Franciacorta Docg Coronea, che nell’elegante etichetta a mandorla verticale racchiude un leone coronato, il leone di Giuda,
stilisticamente evocativo del simbolo di Venezia: il leone di San Marco. Per uno “Sparkling Miracle” squisitamente italiano.

L’etichetta Bocelli 1831 della famiglia del cantante Andrea Bocelli, che produce vini d’eccellenza anche in partnership con cantine di altre regioni vinicole italiane, allieterà il menu de Il Ballo del Doge, con i suoi vini fermi toscani bianchi e rossi.
Campari, simbolo dell’aperitivo italiano nel mondo, con i propri iconici cocktail
Americano, Negroni e Campari Spritz accompagnerà gli invitati per tutta la durata della festa. Dall’aperitivo in perfetto stile italiano inteso come momento da scoprire, degustare e condividere, fino al dopo cena.
Si rinnova quest’anno la collaborazione con trucco e parrucco per gli Ospiti de Il Ballo del Doge, dell’equipe di make-up artist dell’Academia BSI di Anna Del Prete fondata da
Diego Dalla Palma.

“Solo una grande passione animata da un pizzico di irrazionalità e leggerezza può portare alla
realizzazione di un miracolo. Solo il grande amore per Venezia e di coloro che la amano
veramente, può concorrere a questo miracolo. I veneziani sono i primi ad avere Venezia nel cuore, perchè hanno un cuore grande. La mia parola d’ordine, da sempre, è sogno. Perché Venezia è essa stessa un sogno ad occhi aperti. Sotto gli occhi di tutti”. (Antonia Sautter)

Questa voce è stata pubblicata il 12 febbraio 2020, in Uncategorized.